Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Rapsodeus: il nuovo cartone di Bruno Bozzetto
S’intitola Rapsodeus il nuovo cortometraggio di Bruno Bozzetto, disponibile online sul canale YouTube dell’autore. Realizzato dallo Studio Alienatio da un team di disegnatori, coadiuvati da …

Mino Damato: esploratore e pioniere mediatico PDF Stampa E-mail
Italia - Italia
Scritto da Daniela Vargiu   
Lunedì 19 Luglio 2010 08:28

Venerdi' pomeriggio è scomparso Mino Damato, famoso giornalista e conduttore tv. Quella di Damato è stata una lunga carriera ed esperienza, iniziata con la carta stampata; in seguito Damato è diventato inviato per la Rai, realizzando molti servizi per il Tg1. Aveva lavorato in molte zone di guerra, come la Cambogia, il Vietnam, l'Afghanistan, da dove realizzò  la prima diretta televisiva durante l'invasione sovietica. A partire dagli  anni Settanta – e fino agli anni Ottanta-  fu  autore e conduttore di trasmissioni assai note, come per esempio Avventura, Racconta la tua storia, In viaggio tra le stelle, Tam Tam, Italia Sera, Domenica In e Esplorando. Alla ricerca dell'Arca è sicuramente uno dei suoi più grandi successi: andata in onda dal1988 al 1990, la trasmissione è stata ideata, realizzata da lui stesso ed ottenne  3 Telegatti. Nel 1991 per Telemontecarlo ha ideato, realizzato e condotto  Incontri Televisivi, con la direzione fotografica di Vittorio Storaro. Nel 1992 lavorò per ReteQuattro ad Incontri sull'Arca, con la direzione fotografica di Vittorio Storaro e la scenografia di Dante Ferretti.

 

Mino Damato era assente da molto  tempo dal mondo della televisione, e  negli ultimi anni si era impegnato nella lotta contro l'Aids e nel campo della solidarieta'. Nel 1995 riuscì a creare  la Fondazione Bambini In Emergenza, che si occupava dei bambini abbandonati e malati di Aids. L’idea gi era venuta dopo dopo aver adottato una bimba romena ammalata, che morì nel 1996 a soli nove anni.

I familiari esprimono così il loro ricordo del noto giornalista e conduttore tv: "Mino era un uomo che guardava in alto cercando la sua luna senza fare come quelli che si fissano il dito. Il suo sogno era quello di poter interpretare questo mondo scoprendone di nuovi, sia che fossero nello spazio - quello spazio da lui tanto amato e che simboleggiava il futuro e dunque la speranza -; sia che scavasse con gli occhi e con la coscienza nei drammi della storia contemporanea". Tra i drammi su  cui Damato indagò, i familiari citano "quelli dell'assurdità delle guerre, che lui ha testimoniato in prima persona e quelli individuali che lo hanno portato a scegliere con amore assoluto la sorte dei bambini meno privilegiati. Si rispecchiava negli occhi di Andreia, la piccola romena, che, per una scelta non formale ma di cuore, diventò sua figlia e la cui breve esistenza illuminò la sua, anche quando gli occhi di Mino lasciavano trapelare la sua malinconia".

Daniela Vargiu

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Luglio 2010 20:40
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner