Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Quel tanto sospirato referendum!
Domenica 12 e lunedì 13 giugno gli Italiani sono chiamati ancora una volta alle urne per il referendum abrogativo su nucleare, acqua, e legittimo impedimento. Quattro i quesiti, quattro i sì p…

Il turismo buono PDF Stampa E-mail
Moda e tendenze - Moda e tendenze
Scritto da Luisa Cocco   
Mercoledì 21 Luglio 2010 13:14

E’ tempo di vacanze e sono sempre più numerose le persone che, dopo un anno passato in città, scelgono di trascorrere il proprio tempo libero a contatto con la natura: al mare o in montagna, diverse sono le realtà che si offrono ai turisti in fuga dalle grandi aree metropolitane. Ma vi siete mai chiesti quanto costino le nostre vacanze all’ambiente? Viaggiare, infatti, incide in maniera molto pesante sulle condizioni  di salute del nostro pianeta, abitanti compresi: basti pensare ai grandi quantitativi di gas di scarico emessi dai treni e dagli aerei per capire quali gravi conseguenze implichino gli spostamenti da una parte all’altra del mondo. Per non parlare poi della distruzione di alcuni habitat naturali al cui posto sorgono veri e propri scempi edilizi: non si contano più, infatti, i grandi complessi alberghieri o i villaggi vacanza spuntati improvvisamente a ridosso di parchi naturali o riserve marine. Ai problemi ambientali si aggiungono, inoltre, quelli culturali: il turismo di massa si rivela spesso insensibile alle problematiche linguistiche e alle differenze di comportamento proprie di chi viaggia in un paese diverso da quello di origine. Sarebbe infatti dovere del turista quello di informarsi preventivamente sugli usi e i costumi degli abitanti del luogo perché possano rappresentare un elemento di scambio e di arricchimento culturale e non un limite.Cosa fare allora per viaggiare nel pieno rispetto della natura e della cultura dei paesi a cui siamo destinati, evitando gli sprechi e lo sfruttamento iniquo di quelle che dovrebbero essere considerate le risorse di tutti?

Consapevole e responsabile, il turismo eco-sostenibile rappresenta l’unica risposta ai problemi etici di chi pur amando la natura non vuole rinunciare al piacere della vacanza. Nato verso la fine degli anni 80, questo particolare modo di viaggiare si prefigge infatti di non invadere l’integrità ambientale e culturale dei territori visitati ma di rispettarli nella loro specificità. Applicata un po’ in tutto il mondo, questa filosofia di viaggio ha conosciuto una rapida diffusione anche in Italia dove continua a crescere il numero di strutture all’insegna del turismo ambientale. 

Il turista eco-sostenibile è ad esempio colui il quale prima di partire s’informa sulle realtà dei paesi che intende raggiungere, sceglie strutture a basso impatto ambientale, rispetta la natura e cerca il contatto con gli abitanti. Un viaggiare diverso, insomma, che a differenza di quello tradizionale non favorisce distruzione e sfruttamento ma si fa portatore di fondamentali principi universali quali equità, sostenibilità e tolleranza. Ma aldilà dell’aspetto ambientale, non bisogna dimenticare che questa tipologia di turismo comporta anche dei vantaggi economici, rappresentando ad esempio una grande opportunità di sviluppo per tutti quei piccoli e medi comuni che altrimenti rischierebbero di spopolarsi. Viaggiare sano dunque si può e conviene, ecco di seguito alcune regole da osservare: informarsi sempre sulla cultura e le abitudini del posto; preferire gli spostamenti che hanno un basso impatto ambientale, viaggiare fuori stagione per non contribuire alle congestioni e agli affollamenti che danneggiano l’ambiente; razionalizzare i consumi e fare in modo che il nostro viaggio possa arrecare beneficio alle comunità locali.

Luisa Cocco

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Luglio 2010 11:26
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner