Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Il rapporto tra comunicatori e giornalisti
Il rapporto tra comunicatori e giornalisti è certamente fondamentale per entrambe le figure professionali e creare e mantenere un rapporto di fiducia permette a entrambe le parti di svolgere al…

“Radiolando con i Sikitikis” tra pizza birra e marijuana PDF Stampa E-mail
Teatro - Teatro
Scritto da Marco Mura   
Giovedì 20 Gennaio 2011 00:00

Lucido Sottile, anzi, la Ginger e la Nives colpiscono di nuovo e fanno ancora centro. Sul palcoscenico del Teatro delle Saline di Cagliari, le due “svamp” agguerrite quanto attempate, irrompono irriverenti durante il concerto dei Sikitikis. Si insinuano tra un brano e l’altro e mettono a nudo (è proprio il caso di dirlo) l’aspetto vizioso e mai sopito della loro età. Interrompono, vagano smarrite, litigano tra loro, discutono con i musicisti, irridono perfino il loro orgoglio politico, mangiano pizze (vere), bevono birra e fumano marijuana (vera anche quella?)…la signora Gamberini e la sua amica Degli Esposti non si negano nulla. Ed è un altro, vero, successo di pubblico per la compagnia Lucido Sottile. Con la scenografia di Sami Logiudice e i costumi (indimenticabili) di Filippo Grandulli, Daniele Coppi e Salvatore Aresu, lo spettacolo intitolato “Radiolando con i Sikitikis” si rifà evidentemente a un lavoro molto simile anche nel titolo (Radiolando per l’appunto) messo in scena nel 2010. L’idea funziona, coniuga con leggerezza musica e recitazione e la formula è riutilizzabile quasi all’infinito. Molto ben confezionato il lavoro di Michela Sale Musio e di Tiziana Troja, che firmano anche la regia, piace e diverte. La prima impressione di prevedibilità data dal giocare sulla storpiatura dei nomi e dalle battute a sfondo sessuale non tarda a svanire. Belle (nonostante il trucco e il parrucco di scena), ironiche, graffianti, provocanti e provocatrici le due godono la piena fiducia del pubblico. 

Fiducia ben riposta (fin dal 2003) perché non mancano i colpi di scena: ogni volta che si accendono le luci in sala il brivido di curiosità che percorre tutta la platea si trasforma presto in puro e divertito stupore. La fan che prima gela gli spettatori col suo urlo e poi corre nuda verso il gruppo musicale, il ragazzo che consegna pizze birre e bevande energetiche alle due protagoniste, e a coronamento di tutto, l’infermiere che, portando con sé panni per incontinenti riesce a recuperare le due anziane amiche sfuggite alla sua custodia. È vero, in fondo si tratta di gag e non manca neppure il tormentone (lo dice anche Wikipedia!), che con i continui riferimenti a sfondo sessuale ricorre per tutta la serata, ma il pubblico gradisce soddisfatto.

Il gruppo, i Sikitikis, anzi i “Fichi fichi” per dirla con la Ginger e la Nives, non semplici spalle ma dei veri coprotagonisti spaziano tra cover come "L’importante è finire", "Cuore matto" e pezzi originali straordinari quali “Piove deserto” e “Voglio dormire con te”. Dopo l’esperienza del 2008 col grande successo di “Stanze tirate a lucido” Lucido Sottile e Sikitikis mostrano di intendersi alla perfezione e a poco vale la battuta finale di Alessandro Spedicati, in arte “Diablo” (anzi…Satanasso) che in chiusura rivolgendosi al pubblico dice in confidenza: «Noi non lo volevamo fare…ma ci hanno dato dei soldi!» se non a strappare l’ultima risata. Lo spettacolo sembra perdersi un po’ proprio verso la fine con l’esibizione del cubista palestrato che balla allusivamente seminudo, ma a conti fatti è il sogno di una sessualità senile frustrata e non celata delle due amiche che prende corpo e che finisce col coinvolgere tutti i protagonisti.

E domani si replica!

 

 

Marco Mura

Ultimo aggiornamento Giovedì 27 Gennaio 2011 20:10
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner