Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Il Natale al castello di Amboise
Nel verde della Valle della Loira in Francia, presso uno dei castelli più belli del luogo (il castello di Amboise) è stata presa un'iniziativa organizzativa molto originale: quella che vede l'…

Radiolando con i Sikitikis: Le Lucido Sottile si confermano sempre PDF Stampa E-mail
Teatro - Teatro
Scritto da Margherita Sanna   
Venerdì 21 Gennaio 2011 00:00

Il teatro è vivo. Questo è il pensiero appena usciti dallo spettacolo delle Lucido Sottile. Con il sorriso stampato sul volto escono gli spettatori: nessuno resta deluso da questa compagnia, che dal 2003 è diretta da Michela Sale Musio, Tiziana Troja e Ombretta Pisanu.
Un trio vincente perché le Lucido Sottile non perdono un colpo e, se è possibile, ad ogni spettacolo superano sé stesse affinando la loro tecnica ed ironia. Irriverenti e dissacranti, come solo i grandi artisti possono essere, le Lucido Sottile sanno osare, sanno giocare con il pubblico, e strabiliare chi arriva al loro spettacolo senza sapere bene cosa aspettarsi. “Radiolando con i Sikitikis” riprende uno spettacolo che già era stato proposto nel 2010, Radiolando, però senza Sikitikis, ma con altre tre cantanti Stefania Liori, Elisabetta Delogu e Stefania Secci. In scena, ad interrompere e disturbare il concerto della band, le due attempate signore romagnole, Ginger degli Espositi e Nives Gamberini, le psicologhe protagoniste di uno spettacolo precedente della compagnia, “Servizio Completo”. A riprova ulteriore della loro bravura Michela Sale Musio e Tiziana Troja rivisitano questi due simpatici personaggi attualizzandoli senza intaccare minimamente la loro verve, così la Ginger dirà alla Nives a conclusione del loro spettacolo:  Te Nives c'hai un problema che si chiama: a me mi piace il bunga bunga ma non lo voglio ammettere!
Applausi anche per Alessandro Spedicati, noto Diablo e ribattezzato “Satanasso” dalle due psicologhe romagnole, il cantante dei Sikitikis, che nel 2009 aveva interpretato uno dei personaggi in “Speradiserabeltemposi…Rosso!”, e che con la sua band, nel 2008, aveva realizzato il progetto “Stanze tirate a Lucido”. Il cantante, il cui cavallo di battaglia per tutto lo spettacolo sarà “Lo sanno tutti, c'è scritto anche su Wikipedia”, saprà essere spalla e protagonista anche lui con le due attrici in siparietti di grande divertimento. Spazieranno, i Sikitikis, dai loro successi, come “Voglio dormire con te”, alle cover di grandi artisti, come Mina, “L'importante è finire”, criticati e incalzati dalle due insolite ascoltatrici, che contesteranno, racconteranno aneddoti, e interromperanno il loro concerto.
Realismo in scena durante la prima di ieri, nella quale c'è stata una fans sovrappeso che correva mezza nuda verso Diablo, pizze, birre e red bull consumate real time.
Giocano con il nome della band Tiziana Troja e Michela Sale Musio, e così Sikitikis diventerà “fichi fichi”, una band erotica, per tutto lo spettacolo, nonostante Diablo alias Satanasso spieghi che, come c'è scritto su Wikipedia, Siki derivi dall'inglese sick, ovvero matto; e Tiki, sia una divinità antropomorfa polinesiana. Giocano con la loro stessa celebrità i Sikitikis che di fronte all'ira della Nives per la loro cover di Cuore Matto, dicono con con orgoglio che la loro versione è nelle musiche del film Cosmonauta, opera prima di Susanna Nicchiarelli, “andato dritto dritto al Festival di Venezia”. Un sodalizio, quello della band con le due attrici, perfettamente collaudato, evidente perfino nei saluti finali per la confidenza fisica che hanno fra loro.
Non ci sono barriere e limiti all'interno di “Radiolando” in cui musica e sessualità si accoppiano a tal punto che Ginger, rivivendo la presunta storia alla base di una delle cover dice: “uno ti scrive una canzone e te che fai, non gliela dai? Certo che gliela do”. Prontamente sostenuta dalla Nives: “se è per questo la dai anche al medico che ti scrive la ricetta”.
Il sipario si abbassa sulle ultime note con il cantante a petto nudo, un cubista che balla insieme alle due vecchiette e all'infermiere gay dell'ospizio da cui sono scappate.
Ancora una volta le Lucido Sottile osando, come solo loro sanno fare, hanno offerto al pubblico uno spettacolo difficile da dimenticare.

 


Margherita Sanna

Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Maggio 2011 12:25
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner