Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Siria, tensione sempre più alta
“Non ci sono segnali positivi sulla scomparsa di Quirico”. Così il neo-ministro degli Esteri Emma Bonino commenta da Londra la scomparsa del giornalista de La Stampa, di cui non si hanno pi…

Idee green per vacanze ecosostenibili PDF Stampa E-mail
Speciali - Speciali
Scritto da Luisa Cocco   
Mercoledì 27 Luglio 2011 09:37

Le vacanze sono ormai iniziate da tempo e mentre i più fortunati si stanno già godendo il meritato riposo sulle spiagge o le montagne del Belpaese, sono ancora in tanti quelli che si preparano alla partenza. Ma quale che sia la destinazione scelta per trascorrere le tanto sospirate ferie, ricordate che il rispetto per l’ambiente non va in vacanza, neppure d’estate. Dai camping organizzati ai resort ecocompatibili, dalle crociere a basso impatto ambientale ai viaggi green molte sono le soluzioni per chi vuole fare una vacanza nel rispetto dell’ambiente. Non ci credete? Provare per credere. Non solo una moda di chi mangia macrobiotico, l’ecoturismo è diventata un’esigenza per tutti coloro che amano la natura ma non vogliono rinunciare al piacere della vacanza. Vera e propria filosofia di viaggio che nell’ultimo decennio ha conosciuto un successo globale, l’ecoturismo nasce con l’obiettivo di trasformare il turismo in una risorsa sostenibile e non soltanto in un pericoloso effetto collaterale per l’ambiente, i luoghi e le popolazioni che vi abitano. Obiettivo di ogni ecoturista dovrebbe essere, infatti, quello di evitare qualsiasi forma di sfruttamento non soltanto ambientale ma anche umana, contribuendo alla crescita economica e al benessere delle popolazioni locali. Un modo di viaggiare responsabile ed ecosostenibile che mira a rendere il meno invasiva possibile la presenza dell’uomo nella natura, affinché i molti angoli di paradiso ancora esistenti sulla nostra terra restino tali per i turisti del futuro. E si perché in passato la parola turismo non è sempre stata sinonimo di vantaggi ma anche di conseguenze molto negative: basti pensare ai danni ambientali che la costruzione o l’attività di diversi centri turistici hanno comportato nella vita e sull’ambiente di coloro che abitano in certe aree. Per non parlare della diseguaglianza nella distribuzione della ricchezza che in molte parti del mondo, proprio a causa del turismo, ha fatto diventare sempre più ricchi coloro che in realtà non ne avevano un gran bisogno e coloro che venivano sfruttati ancora più sfruttati.

Fortunatamente l’attenzione alle esigenze dell’ambiente in questi anni è andata crescendo sempre più, influenzando in modo positivo anche il turismo: ultimo trend del settore è, infatti, quello dei “viaggi green”, piccoli o grandi spostamenti all’insegna del rispetto dell’ambiente. E per una volta gli italiani possono aggiudicarsi un primato in questo senso: più dei nostri cugini spagnoli, francesi e inglesi, i nostri connazionali pare siano infatti più propensi a tingere le loro vacanze di verde. Ma come fare allora ad andare in vacanza senza rinunciare alla propria anima ecologista? Pianificare una vacanza ecosostenibile in realtà è molto semplice: si può organizzare sia da sé, utilizzando il web, che affidandosi ad un tour operator tradizionale, scegliendo possibilmente un’agenzia affiliata all’Aitr, l’Agenzia italiana per il turismo responsabile. Se preferite il fai-da-te il consiglio è di scegliere strutture che abbiano conseguito la certificazione Ecolabel (certificato che a partire dal 2003 viene rilasciato solamente a quelle strutture di ricettività turistica che soddisfano criteri di ecosostenibilità quali: contenimento dell’inquinamento atmosferico, idrico e del suolo; riduzione degli sprechi energetici e di risorse; salvaguardia della biodiversità).

In alternativa si può optare per soluzioni che offrono il comfort dell’hotel tradizionale, ma integrandosi pienamente nell’ambiente come ad esempio l’albergo diffuso che, anziché concentrare i suoi locali in un’unica struttura costruita “ad hoc”, si estende lungo costruzioni già esistenti e contigue, benché distinte. A basso impatto ambientale, l’albergo diffuso sfrutta dunque quanto già esiste, evitando così la costruzione di nuove edifici: ragione per cui rimane una delle soluzioni più adottate nei centri storici. Altre forme di turismo sostenibile più note sono le fattorie didattiche, molto amate dai più piccoli, e le oasi del WWF, incontaminati angoli di  natura nati con l’obiettivo di difendere la biodiversità. E per chi invece non si può spostare dalla città il week end può comunque diventare l’occasione per vivere due giornate a impatto zero: dalla tavola agli hobby, infatti, bastano pochi gesti per salvaguardare il pianeta anche nel tempo libero. Imparare a cucinare con gli avanzi, limitare gli spostamenti in macchina, fare lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta, non dimenticare di fare la raccolta differenziata, sono solo alcune delle tante proposte eco-friendly per una mini vacanza cittadina.  

E i costi? Niente paura i costi del turismo sostenibile non sono superiori a quelli di un viaggio tradizionale, l’unica variabile, come in quel caso del resto, dipende sempre dalla qualità delle strutture e dei servizi di cui si usufruisce. Insomma come per il cibo biologico il concetto è lo stesso, non è detto che mangiare sano voglia dire necessariamente spendere di più ma se anche si prospettasse una simile eventualità tale sovrappiù sarebbe pienamente giustificato dall’alto standard qualitativo dei prodotti offerti. Che dire allora buona “eco vacanza” a tutti.

Luisa Cocco

Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Luglio 2011 18:19
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner