Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Il web e le regole sulla privacy
Vi ricordate l’ultima volta che, scoraggiati dalle continue interruzioni pubblicitarie, avete abbandonato sul più bello la ricerca delle scarpe perfette o quella di un romantico weekend?  Ca…

Vacanze agli sgoccioli… in agguato “la sindrome da rientro” PDF Stampa E-mail
Italia - Italia
Scritto da Luisa Cocco   
Mercoledì 07 Settembre 2011 11:54

Nonostante il lungo periodo di vacanze, l’idea di tornare a lavoro immalinconisce sempre un po’ tutti ma in alcuni casi può diventare una vera e propria malattia: ansia, spossatezza, sbalzi d’umore ed emicrania sono, infatti, i malesseri più diffusi tra le vittime della cosiddetta “sindrome da rientro”. Una sorta di depressione post- vacanze, prontamente ribattezzata Holiday Blues dagli americani, che negli ultimi anni sta facendo parlare molto di sé vista la crescita esponenziale di soggetti che ne soffrono. Sebbene infatti non si disponga di statistiche ufficiali sull’argomento, gli esperti confermano che la sindrome colpisce ogni anno un’alta percentuale di persone appena tornata dalle vacanze. Un fenomeno che attraversa indiscriminatamente tutta la popolazione senza distinzioni di età o di provenienza sociale, registrando una maggiore incidenza di casi tra i 25 e i 45 anni di età. Ovviamente, tranquillizzano, gli esperti è del tutto normale che il ritorno alla normalità e, quindi, a certi ritmi di vita più frenetici possa essere fonte di stress per molte persone, arrivando persino ad alterarne l’equilibrio psicofisico: il problema nasce quando dietro a questo semplice disagio si nascondono, invece, dei veri e propri disturbi psichici.

Secondo gli esperti all’origine di questi malesseri fisici starebbe un improvviso aumento dei livelli di stress che il ritorno alla solita routine inevitabilmente comporta. Durante le vacanze, infatti, il cervello tende a rilassarsi e ad eliminare ogni informazione che gli procura ansia ma dopo le vacanze deve necessariamente riacquistare tutte queste informazioni resettate, generando così nuovamente ansia e nervosismo. Ecco perché le persone più soggette a questo genere di disturbo sarebbero quelle impegnate in lavori intellettuali, per le quali, il ritorno alla normalità rappresenta un doppio fattore di stress. Il sintomo più diffuso è l’ansia di fronte alla prospettiva di ripiombare nell’attività lavorativa. Ma sono stati riscontrati anche emicranie, sonnolenza, irascibilità, apatia. Il disagio dovrebbe comunque durare pochi giorni, al massimo qualche settimana: il tempo necessario, a seconda del soggetto, per riadattarsi alla nuova situazione. Tra le categorie più a rischio gli infermieri, i medici e tutte le altre professioni impegnate nell’assistenza sociale, che hanno rapporti con gli utenti, ma anche chi lavora su più turni. A soffrirne sono soprattutto le donne perennemente divise tra casa e lavoro: per loro, in particolare, vale la raccomandazione di non catapultarsi al lavoro il giorno dopo il rientro. L’ideale sarebbe, infatti, quello di prendersi qualche giorno di “cuscinetto” prima di recarsi in ufficio, anche per elaborare le esperienze fatte in vacanza. Un altro consiglio antistress potrebbe essere quello di riprendere il lavoro gradualmente, magari a metà settimana, oppure, sempre che ciò sia possibile riducendo l’orario di lavoro almeno per i primi giorni. Uno stile di vita più regolare e una buona attività fisica aiuteranno poi a ritrovare più in fretta l’equilibrio: rimettersi in carreggiata dopo i  numerosi strappi alla regola concessi in vacanza rimane, infatti, la soluzione migliore per affrontare di nuovo la quotidianità. E perché no... anche iniziare a progettare la prossima trasferta vacanziera, magari per un week-end può aiutare comunque a distrarsi!

Luisa Cocco

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Settembre 2011 18:35
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner