Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Maradona: mi dispiace per l'Italia
Non siamo solo noi italiani a essere dispiaciuti per l’eliminazione degli azzurri dal mondiale di calcio. Tra i tanti fan dell’Italia calcistica nel mondo c’è Diego Maradona che, in una i…

I giovani e i quotidiani. Due mondi sempre più vicini PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Francesca Columbu   
Domenica 26 Maggio 2013 00:00

Si è conclusa ieri, a Borgo della Bagnaia (Siena), l’ottava edizione della manifestazione “Crescere tra le righe”, un appuntamento che rinnova di anno in anno la sua mission: creare un confronto tra giovani, editori e istituzioni. L’evento, ideato e organizzato dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, nella persona del Presidente Andrea Ceccherini, ha visto alla conduzione dei lavori il duo giornalistico Beppe Severgnini-Maria Concetta Mattei.

Due giornate ricche d’interessanti dibattiti e spunti di riflessione sul futuro dell’informazione e sulle possibili ricette da adottare contro l’inarrestabile crisi della carta stampata. Ospiti del calibro di Jill Abramson, Direttore del “New York Times”, Gerard Baker, Direttore del “Wall Street Journal” e Mathias Döpfner, Presidente e Amministratore delegato della “Axel Springer” hanno raccontato realtà editoriali differenti, accomunate però dal raggiungimento di uno stesso obiettivo: trovare la giusta formula che permetta all’industria dell’informazione di riprendersi dalle drastiche e continue perdite registrate sul numero di copie vendute. Lo stesso Osservatorio, da tredici anni, promuove il progetto “Il quotidiano in classe” a cui partecipano oltre 2 milioni di studenti delle scuole medie e superiori di tutta Italia. Sono stati loro i veri protagonisti di queste due giornate. Hanno partecipato attivamente ai dibattiti, rivolgendo domande intelligenti e alle volte pungenti agli ospiti che si sono susseguiti sul palco, dimostrando, con orgoglio dei loro insegnanti, buona conoscenza dei media d’informazione e spiccate capacità comunicative. Tra gli studenti erano presenti anche tre giovani dell’Università di Cagliari, più precisamente del Corso di Scienze della Comunicazione, come rappresentanti dell’iniziativa “Il giornale dell’Ateneo”, realizzato dall’associazione “Casaggì Onlus”, con il contributo dell’Università degli Studi di Cagliari. Le parole del Presidente Ceccherini tracciano le linee guida da seguire per avvicinare i giovani al mondo dell’informazione: “Ci vuole qualità dei contenuti perché i nostri giovani hanno più bisogno di capire che di leggere. Ci vuole il coraggio di cambiare profondamente il modello d’informazione e di interrogarsi sul nuovo ruolo che l’informazione di qualità ha assunto”. Qualità è la parola d’ordine. Qualità dell’informazione, delle fonti e dei lavori editoriali. Questi, i concetti più volte ripresi e sostenuti da tutti gli intervistati. Secondo l’indagine “Giovani e informazione 2013”, realizzata dall’Osservatorio in collaborazione con GfK-Eurisko e presentata durante la manifestazione dal suo presidente onorario Remo Luchi, i giovani considerano i gruppi editoriali tradizionali i più affidabili. Al primo posto i siti dei giornali, poi i quotidiani cartacei e a seguire i motori di ricerca. I giovani premiano quindi l’informazione di qualità delle grandi testate giornalistiche e si dichiarano, inoltre, consapevoli di dover prestare molta attenzione ai tipi di siti internet che utilizzano per informarsi. Manifestazioni come questa e il lavoro portato avanti dall’Osservatorio hanno lo scopo di avvicinare il mondo dei giovani a quello dei quotidiani ed è importante evidenziare come, in un periodo difficile e delicato come quello attuale, ancora una volta la cultura e i giovani si trasformano in pilastri fondanti del nostro futuro.

Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Giugno 2013 20:17
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner