Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Un algoritmo per decifrare il linguaggio
La culturonomia, un neologismo scaturito da un articolo pubblicato su Science nel 2010, è quella disciplina che studia il comportamento umano, i cultural trends ossia “ciò che le persone fan…

I programmi televisivi di ieri e di oggi PDF Stampa E-mail
Speciali - Speciali
Scritto da Sara Atzori   
Lunedì 23 Settembre 2013 10:23

Un tempo in TV si trasmetteva la realtà. Oggi in TV si trasmette...la realtà. La Televisione va di pari passo con gli avvenimenti quotidiani. La differenza sta nel fatto che, in passato, c'era meno squallore e più riservatezza. Con il passare degli anni c'è stato un grande cambiamento: prima la figura femminile era rappresentata come un oggetto per l'uomo, con la classica tenuta elegante e con i tacchi, intenta a fare le pulizie domestiche; ora la donna è rappresentata ugualmente come oggetto, ma di piacere, perché mostrata senza veli e con la differenza che lei stessa accetta tale condizione, perché ama piacere e piacersi.

 

Alle 4 del pomeriggio i bambini facevano merenda e potevano rilassarsi guardando 'Bim Bum Bam' e i relativi cartoni animati sobri e divertenti, che permettevano loro di fantasticare e trascorrere felicemente la loro infanzia e adolescenza. I programmi trasmessi erano adatti anche per i più piccoli, perché spiritosi, piacevoli e coinvolgenti: 'Giochi senza frontiere', 'Tira e Molla', 'Chi ha incastrato Peter Pan', 'Ciao Darwin', 'Ok, il prezzo è giusto', 'I ragazzi della Terza C', 'Carosello', 'Canzonissima', 'Settevoci', 'Rischiatutto', 'Il Musichiere', 'Almanacco'.

Numerosi programmi attuali sono considerati come appartenenti alla categoria della 'TV spazzatura': i reality e i talk show. Si tratta di trasmissioni che mostrano le persone nella loro quotidianità a livello comportamentale e linguistico. Tutto ciò che si pensa si dice e si fa, senza limiti, regole e controlli. Anche i telegiornali trasmettono immagini negative e diffondono troppe notizie che non sono adatte per i bambini.

Più si andrà avanti e peggiore sarà la situazione. Non si potrà più parlare di programmi adatti per un pubblico adulto. Ormai tutti saranno costretti ad adeguarsi.

 

Sara Atzori

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Settembre 2013 18:23
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner