Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Un Natale low cost, tra iPhone e massaggi esotici
Nonostante la crisi come ogni anno la corsa per i regali di Natale è cominciata anche in Italia, con l’arrivo del freddo e della neve si sente l’atmosfera giusta nell’aria. Pur essendoci …

Profezie: sigillo di Dio o microchip? PDF Stampa E-mail
Mistero - Mistero
Scritto da Andrea Governi   
Mercoledì 17 Settembre 2014 08:56

Che tempi della storia dell’umanità ci aggiungiamo a vivere? Venti di guerra spirano da ogni dove. Parrebbe, secondo una visione realistica, che i popoli della Terra si stiano schierando in diverse fazioni per arrivare ad uno scontro che potrebbe essere apocalittico.

Est contro Ovest. Asia contro Europa e America. Non discutiamo le cause, i motivi e quanto riguarda le strategie. Consideriamo unicamente un dato se non vero almeno verosimile : i popoli della Terra sono in procinto di arrivare ad un conflitto bellico che potrebbe prendere il nome di “Terza Guerra Mondiale”.

Per quanto dopo la Seconda Guerra Mondiale, la coscienza unanime dei governanti abbia cercato di metter pace al rimorso di sessanta milioni di morti e abbia cercato di esorcizzare l’incubo dell’eventualità di un nuovo conflitto futuro con convenzioni internazionali, dichiarazioni universali di diritti umani, articoli costituzionali in ripudio alla guerra,tutto valido solo sulla carta, forse anche questa volta non si potrà risparmiare un’emorragia fatale.
E’ plausibile che la Russia risponderà pesantemente alle sanzioni internazionali inflittele per la condotta tenuta nei confronti dell’Ucraina. E’ probabile che la guerra che gli Stati Uniti stanno “riportando” in Medio Oriente contro i terroristi dell’Isis avrà forti ripercussioni anche su tutta l’Europa.

Per il momento, in sordina ma non troppo, si stanno creando alleanze che vedono essenzialmente l’Est contro l’Ovest del mondo.
Sono moltissime le profezie che fin dai tempi più remoti, considerano l’attuale periodo storico come la fine dei tempi.

Abbiamo forse completamente trascurato o deliberatamente voluto ignorare, per timore della realtà ed evidenza dei fatti, che La Bibbia, il più importante testo religioso, contiene in se stessa, nel Nuovo Testamento, la profezia sulle sorti dell’umanità: L’Apocalisse.
L’apostolo Giovanni fa uso di uno stile speciale, allegorico e appesantito talvolta dall’accavallarsi d’ immagini crude, per dare corpo alle visioni che ebbe sugli sconvolgimenti cosmici.  Nel prologo afferma quanto segue: “ Rivelazione di Gesù Cristo che gli fu data da Dio, affinchè mostrasse ai suoi servi le cose che devono accadere tra breve, e che Egli comunicò, con l’invio del suo angelo, al suo servo Giovanni, il quale attesta la parola di Dio e la testimonianza di Gesù Cristo, secondo quanto vide.”
Già questo per i Cristiani dovrebbe essere un indice incontestabile di veridicità; la Chiesa stessa è prudente, nonostante il libro si trovi tra i deuterocanonici (introdotti nel canone solo col Decreto di Damaso nel 382), per ovvie difficoltà nell’essere accettato a causa della materia trattata ed i forti toni allegorici. Tuttavia, nonostante l’aurea di sospetto sotto molti punti di vista, come per esempio sull’autenticità dell’autore (per il fatto che studiosi e critici sostengono intorno ad esso disquisizioni linguistiche e filologiche), la Chiesa lo ritiene a tutti gli effetti valido, canonico e quindi è “vero” il contenuto profetico in esso contenuto.

Per quanto riguarda il tempo dell’avverarsi della profezia c’è chi sostiene che l’autore si riferisse al suo stesso periodo storico in cui i Cristiani subivano i martiri da parte dei Romani, mentre altri collocano il tutto in vari e diversi periodi del nostro passato. Giusta e paradigmatica è l’interpretazione di colui che sostiene che l’Apocalisse sia una profezia attuale per tutti quei popoli che sono sotto vessazione.

Quanto Giovanni scrive si tratta di visioni avute da egli stesso, che consistono nelle tribolazioni che l’umanità dovrà patire perché si compia il piano di salvezza che Dio ha preparato per l’umanità e che è stato già rivelato nell’Antico Testamento.
In Apocalisse 6,6 è descritto un cavallo rosso vivo che uscì dal secondo sigillo, il cui cavaliere aveva avuto la potestà di togliere via dalla terra la pace, di modo che gli uomini si sgozzassero vicendevolmente. Per quanto possa sembrare semplicistico e per quanto gli uomini si siano sempre sgozzati fra loro nelle varie peripezie del corso della storia, non è forse questo attuale il periodo in cui i terroristi dell’Isis sgozzano i loro avversari documentando tramite videoripresa le uccisioni?

Appare più particolare l’interpretazione dei versi 8,9 : “Il quinto angelo suonò la sua tromba: vidi un astro caduto dal cielo sulla Terra; gli fu consegnata la chiave della voragine dell’abisso….vennero sulla Terra delle cavallette; fu dato loro un potere simile a quello degli scorpioni terrestri. Ma fu ingiunto loro di non recar danno né ad erba della terra né a pianta né ad albero alcuno; ma solo agli uomini che non avessero sulla fronte il sigillo di Dio. Però fu loro concesso di non farli morire, ma di tormentarli per cinque mesi con un tormento simile a quello dello scorpione quando punge un uomo….avevano corazze come corazze di ferro…avevano code simili a quelle degli scorpioni, con pungiglioni, proprio nelle code risiedeva il potere di riservare gli uomini….avevano come re l’angelo dell’Abisso, il cui nome in ebraico si chiama distruzione e in greco sterminatore”.

Nell’interpretazione (personale)  di quanto sopra riportato, è necessario considerare due fattori: parrebbe che negli Stati Uniti dal 2013 vi sia stato il tentativo di rendere obbligatorio l’inserimento sottocutaneo di microchip che avrebbero il compito di creare il controllo continuo delle persone sotto l’aspetto della salute( e non solo!). Questo progetto fortemente voluto dal presidente Obama non si è ancora concretizzato nel suo intento. Alcuni, a torto o a ragione sostengono che questo metodo invasivo consisterebbe in un indiscriminato monitoraggio della popolazione ed intorno ad esso si è creato un vivissimo dibattito in merito alla liceità ed opportunità.

E’ troppo fantasioso pensare che si tratti del marchio di Dio di cui ci parla l’apostolo Giovanni? Parrebbe poi che le guerre del futuro (imminente?) saranno combattute con armi chimiche e batteriologiche, secondo una strategia bellica tendente a decimare la parte avversaria per mezzo di epidemie.

Potrebbero dei droni pilotati a distanza, simili a delle cavallette ma dispensatori di veleni lentamente letali, pungere gli uomini come degli scorpioni, dispensando la morte tra chi non porta il microchip o sigillo di Dio?
Per quanto l’analisi qui compiuta possa apparire “leggera”, certamente ciò può essere giustificato dal fatto che si tratta di considerazioni personali e non certo frutto di u’analisi  profonda e competente dell’oggetto in materia.

Tuttavia un antico brocardo recita :” In claris non fit interpretatio”. E’ forse tempo che ci accingiamo a leggere i testi sacri del passato per conoscere il futuro? Certamente l’analisi personale confrontata con i fatti d’attualità porterà a delle oggettive conclusioni.
“ Queste parole sono fedeli e veraci, poiché il Signore Dio che ispira i profeti, mediante il suo angelo ha voluto indicare ciò che accadrà fra breve..”
“ A chi ascolta le parole profetiche di questo libro dichiaro: se qualcuno farà delle aggiunte ad esse, Dio farà giungere su di lui i flagelli descritti in questo libro. E se uno sottrarrà qualcosa dalle parole di questo libro profetico, Dio sotrarrà la sua sorte dall’albero della vita e dalla città Santa, descritti in questo libro.”

Questo è l’epilogo dell’Apocalisse, questa è la parola di Dio. Il 13 Settembre 2014 Papa Francesco, presente alla commemorazione per il centesimo anno dalla Prima Guerra Mondiale presso il Sacrario Militare di Re di Puglia, ha affermato che stiamo combattendo, seppure in modo frammentato, la Terza Guerra Mondiale. Quando inizieremo a preoccuparci seriamente?

 


Andrea Governi

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Settembre 2014 08:27
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner