Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Sardegna Mon Amour per le mamme!
      La Sardegna secondo una recente indagine condotta dall’Osservatorio Europcar, società di noleggio per automobili, in collaborazione con Doxa, sugli stili di vita degli italiani, s…

Tremonti contro i “cialtroni” del Sud: non si spendono fondi Ue PDF Stampa E-mail
Italia - Italia
Scritto da maria lucia meloni   
Sabato 03 Luglio 2010 10:43

Si scatena l’ira del ministro dell’economia Giulio Tremonti: il suo attacco frontale  è diretto contro  le amministrazioni regionali del Sud. Esse utilizzano solo una minima parte degli oltre 40 miliardi di fondi europei, per questo il ministro ha senza mezzi termini considerato “irresponsabile la cialtroneria di chi prende i soldi e non li spende, non dà servizi ai cittadini e poi protesta pure”. Tremonti ha parlato il 2 luglio scorso durante l’assemblea della Coldiretti  a Roma al Palalottomatica, e si è espresso con queste parole: “Siccome i soldi per il Mezzogiorno saranno di più e non di meno nei prossimi anni non si può continuare con questa gente che sa solo protestare e non sa dare servizi per i cittadini”, il ministro continua chiedendo di non puntare il dito “contro i governi, di destra o di sinistra e l’Europa”. E ancora: “si tratta di uno scandalo pauroso prodotto dalle regioni meridionali  che hanno speso solo un dodicesimo”. Il dodicesimo si riferisce ai  44 miliardi dei fondi comunitari del programma 2007-2013 , e ne sono stati spesi solo 3,6 miliardi. E il ministro continua dicendo: “mentre cresceva la protesta contro i tagli subiti aumentava l’accumulazione dei capitali non usati e questo é una cosa di una gravità inaccettabile. Più il Sud declinava più i fondi per il Sud salivano”.

Come logico dopo le sue parole si sono sollevate le polemiche, da parte di rappresentanti delle regioni “accusate” dal ministro e dell’opposizione.  Ecco alcune risposte alle parole di Tremonti. Il presidente della Conferenza stato-regioni Vasco Errani,  ha sollecitato l’istituzione di una commissione che lavori per analizzare lo spinoso problema dei fondi inutilizzati. Il ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, propone una “agenda per il Sud”. Lo stesso Fitto si è dichiarato disposto  ad avviare nelle prossime due settimane una serie di iniziative  per verificare l’utilizzo dei fondi: “La serietà delle questioni in discussione non consente spazi per una sterile polemica”.

Renata Polverini, governatrice del Lazio riconosce la veridicità dei commenti del ministro Tremonti relativamente alle modalità di spesa effettuate dalla propria regione, che risulta essere una di quelle ad aver utilizzato peggio i fondi per l’agricoltura, per esempio,  rilevando  però come in Lazio, Calabria e Campania i nuovi governatori eletti dal popolo possano avere la possibilità per realizzare la svolta sperata. All’opposto, altri governatori di regioni meridionali come Niki Vendola (Puglia) e Michele Cimino (vicepresidente della Regione Sicilia) dichiarano che spesso sono i ministeri a non utilizzare i fondi Ue, e che piuttosto che attaccare le Regioni sarebbe il caso di appurare di chi sono le responsabilità per la mancata spesa e della mancata riprogrammazione dei fondi. Per il vicepresidente vicario del Parlamento europeo, Gianni Pittella quella di Tremonti è “demagogia interessata”.  Stessa linea da parte del segretario del Pd, Pierluigi Bersani  che parla di “intollerabile diversivo” per evitare di parlare dei gravi problemi dell’agricoltura.  

Maria Lucia Meloni 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 03 Luglio 2010 12:46
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner