Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Abbattuti dai toreri
Fine dei giochi. Ieri sera, a Kiev, le "furie rosse" hanno abbattuto il sogno italiano con quattro reti, in 90 minuti di agonia, dove i nostri han potuto fare ben poco. Eppure, se è nota a tutt…

Sakineh: futuro ancora incerto PDF Stampa E-mail
Esteri - Esteri
Scritto da Daniela Vargiu   
Lunedì 20 Settembre 2010 09:45

Il mondo democratico si sta mobilitando per Sakineh Mohammadi Ashtiani, e  se una voce sola spesso viene ignorata, l’urlo di centinaia di persone viene zittito con più difficoltà. Nelle ultime tre settimane infatti  sono stati vari i movimenti  che si oppongono strenuamente alla condanna a morte che pesa su Sakineh, una condanna alla lapidazione che è ancora più barbara -se un confronto si può fare- rispetto a qualsiasi altra forma di pena di morte usata nel mondo. Sakineh Mohammed Ashtani è un’iraniana di 43 anni, condannata per presunto adulterio e complicità nell’omicidio del marito. Agli arresti da quattro anni, era stata punita nel 2006 con 99 frustate. La condanna è di presunto omicidio poiché le prove certe non ci sono, e pare che il suo avvocato riferì che la donna aveva  confessato solo perché messa per due giorni sotto tortura: più che una confessione, si trattava di un’effimera via di fuga dalle atrocità che stava subendo.

In realtà il Corano non menziona la lapidazione come pena per gli adulteri, e secondo il libro sacro l’atto sessuale tra persone non unite da matrimonio deve essere punito con una fustigazione per entrambi gli adulteri. Fustigazione dunque, non lapidazione. Inoltre, sempre nel Corano, si stabilisce che per  effettuare la pena almeno quattro testimoni oculari devono aver assistito alla consumazione dell’atto.  Si tratta di un particolare che spesso ha reso la punizione raramente applicabile. Corano a parte, l’Iran ha introdotto la pena della lapidazione nella sua Costituzione nel 1979.

 

In Occidente la gente è contro questa macabra pena, e considera Sakineh una vittima della giustizia islamica e di un Iran estremista. I governi di tutto il pianeta hanno fatto pressioni al regime di Ahmadinejad, e questo ha indotto la Corte suprema ad una revisione della condanna. Infatti  il 4 agosto la Corte ha iniziato a riesaminare la condanna a morte della donna a seguito della pressione internazionale delle autorità, ma non tanto per annullare la decisione, quanto per cambiare le modalità di esecuzione della condanna. La situazione della donna  non è chiara, poiché l’avvocato a dichiarato di non aver ricevuto nessuna comunicazione ufficiale circa la commutazione della sua condanna a morte.

 

Intanto, governi a parte, si moltiplicano nel mondo le manifestazioni di solidarietà: cortei ovunque  e vari sit-in -cioè l’occupazione di strade o piazze come forma di protesta-, manifesti e slogan che parlano chiaro. Varie sono lle petizioni online e i gruppi in facebook; anche il Vaticano ha fatto pressioni sul regime iraniano, dichiarando di essere contrario alla pena di morte. Amnesty International ha raccolto più di 53mila firme per l’appello nel suo sito, ed il filosofo Bernard-Henry Lévy ne ha raccolte ben 80mila tra politici, intellettuali, artisti e gente comune. La situazione per Sakineh rimane tuttavia molto delicata, poiché anche se la pena risulta  bloccata, è ancora a rischio di esecuzione. 

Daniela Vargiu

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 08:08
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner