Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Una donna alla guida della Cgil
      La Cgil esiste dal lontano 1906 e lei sarà la prima donna della storia alla segreteria dell'imponente sindacato. Susanna Camusso, classe 1955, entrata nel sindacato fin dal 1975 qua…

Conclusa la seconda edizione di ‘Kalaremando’ PDF Stampa E-mail
Sport - Sport
Scritto da Flavia Attardi   
Domenica 24 Ottobre 2010 15:55

Dopo il successo della manifestazione nel 2009, la società sportiva Canottieri Ichnusa di Cagliari ha organizzato anche quest’anno un’uscita ricreativa per tutti gli appassionati di remi e pagaie per oggi, domenica 28 novembre.

Il percorso della Kalaremando è semplice: si parte dal lungomare di Su Siccu, si punta verso la diga foranea e del porto e si imbocca il canale di Mammarranca per percorrerne un bel tratto. Dopo aver superato Ponte Vittorio, si arriva alle Saline e si naviga lungo buona parte dell’Asse Mediano fino a giungere in un punto dove il canale si allarga e forma un’ampia ansa per poi tornare indietro. A metà percorso, i partecipanti hanno potuto dissetarsi con l’acqua messa a disposizione dall’organizzazione. Dal Parco di Molentargius a Terramaini e ritorno per una distanza totale di circa 13 chilometri.

L’anno scorso l’evento era stato programmato nel mese di ottobre e la fortuna aveva voluto che il sole splendesse per tutta la manifestazione. Questa volta vogatori e pagaiatori si sono dovuti accontentare di una giornata grigia e a tratti piovigginosa ma non hanno per questo perso l’entusiasmo. Forse non tutti gli iscritti si sono presentati al via – intorno alle 8 di mattina pioveva e questo può avere scoraggiato i più pigri - ma il clima in acqua era festoso e informale. Lungo il percorso, parenti e amici hanno scattato foto e incitato gli atleti che si cimentavano nella prova a bordo dei più svariati tipi di imbarcazioni. Tanti kayak e canoe (anche quelle da polo!), molte barche da canottaggio, una canoa polinesiana e un dragon boat hanno contribuito a rendere esotico un angolo della città che normalmente balza agli onori della cronaca per le periodiche morie di pesci e per i miasmi che talvolta lo caratterizzano.

Anche questa edizione ha visto qualche equipaggio in difficoltà al passaggio in un punto dove due condutture di grossa portata versano in acqua dei getti abbastanza forti da creare delle correnti anomale. Niente danni, né spaventi: dopo un bagno nel canale che pochi, a dire il vero, definirebbero salutare, nessuno si è perso d’animo: alla fine anche questo fa parte dell’andar per mare.

Con qualche bolla in più sulle mani e il sorriso di chi ha vissuto una bella giornata di sport in compagnia, gli atleti di diverse società sportive (particolarmente nutrita la rappresentativa degli oristanesi) hanno partecipato alla consegna delle targhe e degli zaini ricordo per poi concedersi il meritato relax davanti al buffet offerto dalla Canottieri Ichnusa e dagli sponsor della manifestazione. L’appuntamento con la Kalaremando è per il 2011, sperando di poter lasciare a casa l’ombrello.

Flavia Attardi

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Dicembre 2010 21:42
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner