Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

L’acqua del rubinetto aiuta l’ambiente. Coop promuove “l’acqua di casa mia”
Lo sappiamo tutti, bere acqua fa bene all’organismo, considerando che il nostro corpo è composto da circa il 70% di questo liquido sano e naturale. Quello che probabilmente non sappiamo è ch…

Capodanno a quattro zampe PDF Stampa E-mail
Sociale - Sociale
Scritto da Flavia Attardi   
Giovedì 30 Dicembre 2010 00:00

No, non si tratta di finire a quattro zampe per il troppo alcol: a Capodanno sarà bene pensare anche ai nostri amici cani e al loro benessere. Il problema è ben noto a chi abita in campagna durante la stagione di caccia e a tutti coloro che, anche in città, hanno assistito impotenti all’effetto di botti e affini sui cani di casa: sembrano letteralemnete impazzire dalla paura.

Allo scoccare della mezzanotte, l’esplosione di fuochi d’artificio e petardi di ogni genere e misura viene accolta da noi umani come la massima espressione dell’atmosfera festosa che segna il passaggio da un anno all’altro. Se però gli anziani tollerano l’improvviso frastuono sapendo che passerà presto e i bimbi piccoli vengono immediatamente consolati per lo spavento, i nostri amici quadrupedi reagiscono come possono e non si danno pace fino all’ultimo scoppio. 

 

I fortunati che possono offrire un angolo di giardino al proprio cane hanno il duplice vantaggio di garantire una valvola di sfogo a Fido, che approfitterà di un po’ di spazio per correre e saltare come un indemoniato, e salvare suppellettili, mobilio e vetri di casa da quello che può essere assimilato a un vero e proprio tornado in scala ridotta. Il cane, infatti, non ha modo di decodificare i boati se non in senso negativo: in natura non esiste nulla di simile e anche i quattrozampe più inurbati non possono certo aver fatto abitudine ai petardi. L’equazione ‘scoppio uguale pericolo’ è dunque inevitabile e il terrore che si legge negli occhi del cane alle prime inusitate - quantomeno per lui - deflagrazioni è reale. 

Non potendo mettere la sordina alla voglia di festeggiare altrui, chi vuole bene al suo cane domani sera dovrà dunque cercare di non lasciarlo a casa da solo o, nell’impossibilità, prendere almeno alcuni banali accorgimenti per alleviare la sofferenza dell’amico peloso. In quest’ottica, sarà meglio mettere in salvo gli oggetti fragili e quelli appuntiti che affollano le stanze di ogni appartamento che possono, se urtati, ferire il cane in preda all’ansia. Chi ricorre all’accorgimento di lasciare una luce accesa per trarre in inganno i ladri (che non sono da tempo così naïv ed è meglio tenerlo a mente), eviterà così di scegliere una piantana che urtata possa cadere, rompersi e magari causare un corto circuito o addirittura un incendio. Le porte interne, specie quelle con una parte in vetro, vanno rigorosamente tenute aperte perché è possibile che il cane provi a scappare per allontanarsi da un ambiente che percepisce come non sicuro e, facendolo, sfondi il vetro tagliandosi. Assolutamente vietato, invece, lasciare Fido in balcone, in terrazzo o ovunque possa, preso dal panico, scagliarsi nel vuoto. Attenzione poi agli allarmi che, una volta partiti, potrebbero dare il colpo di grazia ai nervi già scossi del cane.

Gli esperti dicono che lasciare lo stereo acceso con una musica non troppo soft possa abituare il cane al rumore e minimizzare l’effetto dei botti di mezzanotte. Rispolveriamo dunque qualche cd di rock o heavy metal con buona pace del vicinato e pensiamo anche a un blando sedativo per gli animali cardiopatici che potrebbero comunque non reggere lo stress del post-veglione. Certo, se possiamo regalare al nostro più fedele amico un Capodanno all’aperto in nostra compagnia, facciamolo perché ce ne sarà sinceramente grato ma, per la sua sicurezza, teniamolo sempre al guinzaglio: non sia mai che ai primi botti scappi per strada a… zampe levate!

Flavia Attardi

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Gennaio 2011 17:06
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2020 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner