Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Armi del passato o del futuro?
Ancora una volta la storia ufficiale è da riscrivere. Viviamo in un periodo in cui una piccola elite di studiosi cerca di oltrepassare il muro di ostilità su cui è scritta la storia del passa…

Cicirigolla va in città PDF Stampa E-mail
Sardegna - Sardegna
Scritto da Luisa Cocco   
Mercoledì 23 Marzo 2011 16:05

Tra i più antichi abitanti della terra, nonché il più grande raggruppamento di animali che la popolano, gli insetti hanno conservato nei millenni un ruolo di primo piano nella colonizzazione del pianeta. Presenti in qualsiasi ambiente vi sia sostanza organica, con manifestazioni di una notevole capacità di competizione, gli insetti hanno di conseguenza anche una stretta relazione con l’uomo e le sue attività, fino a condizionarne, più o meno direttamente, molti aspetti della sua esistenza. Dall’economia all’alimentazione, dalle abitudini alla salute queste piccole e affascinanti creature, infatti, hanno sempre influenzato la nostra vita, nel bene e nel male. Per saperne qualcosa di più basterà visitare la mostra “Cicirigolla va in città” allestita presso il Centro Comunale d’Arte e Cultura Castello San Michele di Cagliari, visitabile ogni sabato dalle 15:00 alle 18:00 sino al 24 di Aprile. L’esposizione promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari, in collaborazione con il Consorzio Camù, è organizzata dall’Associazione Sardegna l’Isola dei Sardi e dal CREAT, Centro Ricerche Educazione Ambiente Territorio. Obiettivo dell’iniziativa è quello di approfondire un aspetto generalmente trascurato quando si affronta il fenomeno della biodiversità all’interno del contesto naturale e culturale della nostra Isola: il mondo degli insetti che, fanno parte del grande regno animale e  lo rappresentano in una microscala estremamente complessa, variegata e affascinante. Percorsi espositivi, conversazioni e numerose attività didattiche consentiranno così ai più piccoli di avvicinarsi all’universo degli insetti e a tutti i suoi segreti. La sezione espositivo-didattica accoglie, infatti, teche entomologiche con insetti preparati a secco, tra i quali diversi endemismi sardi, piccoli diorami naturalistici che riproducono insetti, ragni e scorpioni nei loro habitat naturali, foto, poster scientifici e tanto altro ancora. Numerosi anche i laboratori interattivi, della durata di 1 h ½, durante i quali “Cicirigolla” racconterà ai suoi visitatori chi sono gli insetti, come sono fatti e quali strategie adottano per vivere.

Vicinissimi a noi eppur nascosti, gli insetti vivono dunque come in una sorta di mondo parallelo al nostro, anche se infinitamente diverso per tempi, ruoli,e abitudini. Tutto questo ha sempre suscitato una grande curiosità, non solo tra gli studiosi, basti pensare alla moltitudine di miti o leggende che hanno per protagonisti queste piccole creature. Racconti di cui abbiamo numerose testimonianze anche nella nostra cultura: chi non ricorda le inquietanti descrizioni della terribile “Musca Macedda”? Secondo la tradizione popolare, infatti, una delle cause più significative della distruzione di alcuni villaggi e della decimazione dei suoi abitanti sarebbe stata proprio l’invasione di questo mostruoso insetto, grande quanto una pecora e dall’affilatissimo pungiglione. Per non parlare poi dell’altrettanto mitica “Argia”, molto diffusa nell’isola e temutissima a causa dei suoi morsi velenosi che facevano cadere la povera vittima in una sorta di possessione demoniaca, da cui soltanto alcuni rituali magici potevano liberarla. E sono ancora tante altre le storie come queste che, a metà strada tra descrizioni fiabesche e narrazioni affascinanti, hanno eletto gli insetti a protagonisti assoluti di antiche e suggestive tradizioni.

Luisa Cocco

E’ necessaria la prenotazione, numero minimo di 10 partecipanti

Per  informazioni e prenotazioni d’arte e cultura Castello San Michele e fax: 070 500656-

346 6673657 e-mail. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Marzo 2011 18:28
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner