Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Uniti contro il Ddl sulle intercettazioni
Il Ddl Alfano sulle intercettazioni è visto dalla stragrande maggioranza dei giornalisti come un pericolo alla libertà di stampa, e cioè al dovere dei giornalisti di informare e al diritto d…

Book sharing che passione PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Luisa Cocco   
Mercoledì 13 Luglio 2011 11:18

E’ fin dai tempi antichi che gli esseri umani hanno sempre sentito il bisogno di condividere tutto quello che - fatte salve alcune eccezioni- ruota intorno alla propria esistenza pubblica e privata. Sarà per desiderio di conoscenza, spirito comunitario o semplice curiosità resta il fatto che questi “animali sociali”, così come li descriveva Aristotele nella sua Politica, si sono sempre distinti per questa forte necessità partecipativa. Dal cibo all’arte, infatti, passando per le tecniche fino ad arrivare alle più raffinate scienze, l’uomo è sempre stato animato da un fortissimo desiderio di condivisione, quasi un urgenza di mettere a parte l’altro delle proprie passioni e conoscenze. Ma è soprattutto nel campo delle lettere che questa sensibilità ha dato i suoi esempi migliori come dimostrano oggi la pratica del bookcrossing o di altri suoi derivati quali il book sharing, molto in voga fra le nuove generazioni ma le cui origini si perdono nel tempo. Basti pensare, infatti, che il primo ad abbandonare degli scritti per condividerne il contenuto fu il filosofo greco Teofrasto che - così si racconta -  liberò in mare alcuni testi chiusi all’interno di una bottiglia.

Oggi certo nessuno abbandona più i libri ai flutti del mare, ma se siete fortunati potete trovarne uno che vi aspetta sopra una panchina, sul tavolino di un bar, dentro una cabina telefonica o nel posto più impensabile: lì pronto per voi, per iniziarvi ad una nuova avventura. Si tratta di libri liberi o liberati, restituiti alla città e ai suoi angoli più nascosti da lettori che vogliono condividerne il piacere della lettura con altri perfetti sconosciuti. Una pratica molto semplice, più nota sotto il nome di bookcrossing, che nata anni fa negli Stati Uniti ha fatto ormai il giro del mondo approdando anche in Italia e contagiando ovunque milioni di appassionati lettori. L’obiettivo dell’iniziativa, come s’intuisce facilmente dal significato della parola composta, dovrebbe essere quello di incrociare un libro ma in realtà ad intersecarsi sono anche le vite di chi legge che, grazie alla magia di una storia, arrivano quasi a toccarsi seppur virtualmente.

Ma come funziona? Il meccanismo del Bookcrossing ruota intorno all’esistenza di un sito web attraverso il quale è possibile attribuire a ciascun volume un codice identificativo unico (BCID - Bookcrossing ID) che permette di rintracciarne ogni spostamento a livello mondiale, a condizione naturalmente che ad ogni passaggio venga utilizzato il sito. Chiunque decida di rilasciare un libro attraverso il Bookcrossing deve quindi registrarlo sul sito per creare il codice identificativo di cui sopra e, soprattutto, poterlo seguire in tutte le fasi del suo viaggio. Al fortunato destinatario, invece, il dovere di segnalare sul sito il ritrovamento del libro e l’impegno a rilasciarlo a sua volta, offrendo ad altri la sua stessa opportunità. Diffondere il piacere della lettura, questo lo spirito del Bookcrossing che ha visto negli anni affiancarsi altre iniziative collaterali uguali nella sostanza ma diverse nella forma. Prime fra tutte il book sharing che mantenendo fermo il principio della condivisione delle risorse e dei saperi manca però dell’azione in cui si lascia libero il libro. Questo, infatti, viene dato ad personam, rilasciato in occasione di eventi pubblici o, ultima novità, scambiato a tavola tra un piatto di lasagne e un buon bicchiere di vino. La regola del gioco dunque è sempre la stessa: scambiare il nostro libro preferito con quello di un altro proprietario e  che poi tutto ciò avvenga tra estranei poco importa, anzi forse è proprio qui che sta il bello…

Luisa Cocco   

Ultimo aggiornamento Mercoledì 13 Luglio 2011 16:13
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner