Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

“Ludopark…10 piazze da giocare”
Giochi di ieri, giochi di oggi: questo il segreto del successo di un’iniziativa come “Ludopark…10 piazze da giocare”, che dopo la fortunata edizione dello scorso anno si riconferma uno t…

Sant’Efisio: un Santo dei nostri giorni PDF Stampa E-mail
Sardegna - Sardegna
Scritto da Margherita Sanna   
Mercoledì 28 Aprile 2010 00:00

 

Anche quest’anno si rinnoverà il voto che la Municipalità fece 350 anni fa: la processione di Sant’Efisio. Una festa particolarmente sentita per tutti i cagliaritani (si calcola infatti che ci siano ogni anno 100.000 spettatori), nel corso della quale oramai da tempo, matrice religiosa e culturale si fondono in un tutt’uno creando un Festival che assomma in sé sia il momento religioso (la processione, la messa), sia gli eventi culturali (ricco il calendario del Teatro Lirico per il Festival). Il primo maggio si aprirà il Festival con la consueta processione. Ad aprire il corteo saranno 23 traccas, i buoi ornati, come da tradizione, con fiori e tappeti. Dietro di loro, con gli abiti folcloristici, i gruppi folk ( quest’anno saranno 86) che arriveranno dalle otto province sarde,51 formazioni di cavalieri e 5 di miliziani. La processione partirà dal quartiere storico di Stampace, luogo in cui si trova la Cripta di Sant’Efisio dove – secondo la tradizione- Efisio venne imprigionato e torturato, per arrivare sino a Nora, il luogo in cui il Santo, che evangelizzò la Sardegna nonostante l’editto di Diocleziano, fu decapitato il 15 gennaio del 286 (o 303 secondo altre fonti). Sant’Efisio, tanto caro ai sardi al punto che tuttora la processione attira numerosi fedeli, è stato invocato per aiutare il popolo sardo per ben due volte: la prima nel luglio del 1652. Affinché liberasse la popolazione dalla peste la Municipalità fece voto solenne di tributare al Santo ogni anno una processione. La seconda volta che Sant’Efisio intervenne fu nel 1793 per sventare un attacco da parte di una flotta francese. Anche allora le richieste furono esaudite, e al Santo molte persone – anche laiche- gli si votano. Dal 1943 il Santo ogni 2 maggio sosta a Villa San Pietro, e poi a Pula, dove si continuano i festeggiamenti con una messa solenne, fino ad essere trasportato a Nora, dove rimarrà per tutto il 3 Maggio. Il 4 si ritorna a Cagliari con la medesima processione dell’andata. Ben 80 km vengono percorsi con una nutrita folla di fedeli che aspetta questo momento tutto l’anno. Durante questi giorni sono numerose le manifestazioni trasversali che toccano Cagliari e i vari paesi coinvolti. La manifestazione Echi Lontani organizza nelle chiese delle tappe di Sant’Efisio concerti di Musica Antica: Bach, Beethoven, Handel, Monteverdi. Il Teatro Lirico organizza un evento chiamato “Festival di Sant’Efisio” che partirà l’8 Aprile e si concluderà il 9 Giugno 2010, una rassegna musicale che ospiterà anche esposizioni d’arte e visite guidate, giunto alla sua decima edizione. Ad aprire la manifestazione è stato l’Olandese Volante (in scena dal 16 al 26 Aprile), opera della piena maturità del musicista tedesco Richard Wagner. Sarà allestita l’ultima versione dell’opera, quella del 1860, in lingua originale tedesca con sopratitoli in italiano, e verrà trasmessa in diretta radiofonica su Rai Radio Tre. Stasera, Mercoledì 28 Aprile, alle ore 20.30 il complesso stabile cagliaritano guidato da Filippo Maria Bressan terrà il conerto Petite messe solennelle di Gioacchino Rossini. Domani, giovedì 29 Aprile , alle 20.30, in scena le percussioni con l’ensemble Les Percussions de Strasbourg, sei musicisti che scandagliano il repertorio musicale delle percussioni nel novecento. Venerdì 30 Aprile alle ore 21 è il turno di un’opera della nostra tradizione classica, Figaro il Barbiere, liberamente ispirato al Barbiere di Siviglia e riadattata da Elio, il cantante del gruppo Elio e le Storie Tese. Continuano per tutto il Festival i concerti con ospiti di alto profilo internazionale, quali la violinista Arabella Steinbacher, il Kaleido Ensemble, il soprano Rachel Harnisch, Antonio Pappano. Assente da ben 128 anni, andrà in scena dal 31 maggio al 9 giugno I Puritani di Vincenzo Bellini. Vasto e ricco il calendario di questo Festival, durante il quale è possibile scegliere come si preferisce vivere il proprio Sant’Efisio, attaccati alla tradizione oppure sospinti verso la modernità, ognuno vivrà un Sant’Efisio indimenticabile.

 

Margherita Sanna

 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Marzo 2012 08:27
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner