Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Gli Oscar 2013
L’ 85° edizione degli Oscar si è svolta al Dolby Theatre di Los Angeles il 24 Febbraio, i preparativi sono iniziati addirittura a novembre preannunciando un festival grandioso. A condurre qu…

Italia: l'rc auto più cara PDF Stampa E-mail
Italia - Italia
Scritto da Margherita Sanna   
Mercoledì 05 Gennaio 2011 00:00

L'rc auto italiana è troppo cara, 200 – 400 euro in più della media. A dirlo è Paolo Romani, ministro per lo sviluppo economico, dopo un incontro con i presidenti di Ania (Associazione Nazionale Italiana fra le imprese assicuratrici) e Isvap (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private), Fabio Cerchiai e Giancarlo Giannini. «Esiste – ha detto il ministro- per fortuna una proposta che è già in commissione Finanze della Camera che potremmo avallare come governo in accordo con le opposizioni, per fare un ragionamento complessivo». La proposta in accordo con l'Isvap dovrebbe contenere il prezzo dell'Rc auto nella misura del 15 – 18% e si baserebbe su quattro punti principali:

trattamento delle macro e micro lesioni, su queste ultime soprattutto, le più incidenti, Isvap propone una commissione mista per il controllo dei medico legali;

risarcimento diretto;

contrasto alle frodi, con la nascita di un'Unità specifica antifrode, coordinata con banche e polizia. Romani l'ha definito un problema gigantesco sul quale è necessario intervenire ed ha aggiunto: «In Italia ci sono oltre 4 milioni di sinistri contro i 2,1 milioni della Francia. È una realtà tipica e specifica diversa che dobbiamo affrontare con Isvap e Ania»

abolizione del tacito rinnovo.

 

Inoltre il presidente dell'Isvap ha sottolineato la necessità di intervenire sul sistema del Bonus Malus, il meccanismo sul quale si basano i contratti assicurativi moto e auto in Italia, diviso in 18 classi di merito, prevede che non si resti mai nella stessa classe di merito, retrocedendo di 2 se si ha un sinistro nel corso dell'anno assicurativo, o avanzando di una classe qualora non ce ne fossero stati. Ad ogni classe corrisponde un trattamento economico diverso. Eppure a quanto pare questo sistema non funzionerebbe, poiché le compagnie hanno nel tempo escogitato diversi modi per non abbassare le tariffe agli automobilisti virtuosi. Ecco perché il presidente dell'Isvap invoca lo smantellamento del sistema. Insomma, si sta studiando un sistema più giusto che riesca a ridurre i sinistri e contenere il prezzo dell'Rc auto, auspichiamo che questo avvenga e soprattutto in tempi brevi.

 

Margherita Sanna

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Marzo 2012 16:59
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2020 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner