Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

In Italia sbarca l’IPad
Presentato a San Francisco il 27 Gennaio, l'iPad sbarca in Italia il 28 maggio. Nella stessa data sarà commercializzato anche in altri otto Paesi: Australia, Canada, Francia, Germania, Giappone…

Giornata Mondiale Senza Tabacco PDF Stampa E-mail
Medicina - Medicina
Scritto da Margherita Sanna   
Mercoledì 30 Maggio 2012 13:05

Comune denominatore fra la maggior parte dei giovani e adulti, la sigaretta accompagna le giornate di tante persone, indistintamente fra adolescenti e adulti, uomini e donne, ceti sociali differenti. La sigaretta unisce tutti. Si inizia per caso, voglia di sperimentare, bisogno di “fare gruppo”, scaricare lo stress, e spesso non si smette mai. Ad oggi le vittime del tabacco sono 6 milioni. Solo in Italia: 83 mila l’anno. Eppure il consumo di sigarette non sembra diminuire, anzi. Nonostante la crisi, nonostante le morti, il consumo di tabacco, soprattutto fra i giovani, aumenta! Domani, 31 Maggio, si celebra come ogni anno dal 1988, la Giornata Mondiale senza Tabacco. Quest’anno il tema è “Le interferenze dell’industria del tabacco”, per informare in maniera massiccia tutti i cittadini sulle strategie nefaste messe in atto da parte dell’industria del Tabacco al fine di indebolire e ostacolare la Convenzione Quadro sul Controllo del Tabacco dell’Oms, che fornisce linee guida a tutti i Paesi per la lotta contro il tabagismo. Attualmente infatti si sta procedendo al riesame della direttiva del 2001 sui prodotti del tabacco, che regolamenta il tenore massimo del catrame, di nicotina e monossido di carbonio nelle sigarette; le avvertenze relative alla pericolosità sulla salute del tabacco; misure su ingredienti e qualificazioni dei prodotti di tabacco. Direttive importanti che tutelano non solo chi fuma (incentivandolo a smettere), ma anche chi non fuma (il fumatore passivo). Basti pensare a quanto il divieto di fumare in luoghi pubblici chiusi, locali, uffici, abbia reso più vivibili per tutti questi ambienti. E inoltre, è opportuno ricordare che si muore anche di fumo passivo, sono seicentomila le persone morte a causa dei danni arrecati dal fumo passivo, pur non avendo mai acceso una sigaretta.

La Lilt (Lega Italiana contro i Tumori) celebra quest’anno i suoi novant’anni di impegno per la Prevenzione e la lotta contro il tabagismo. Lo fa informando. Il 31 Maggio infatti presso il Ministero della Salute terrà un convegno dal titolo “Prevenzione prima di tutto. Controllo del tabacco, screening e sani stili di vita”. Ma non sarà l’unica iniziativa. Per tutta la settimana si terranno tutta una serie di eventi per prevenire, informare ed educare i cittadini, in occasione della Settimana Europea Contro il Cancro.

Anche Cagliari aderirà alla Giornata Mondiale senza Tabacco. Domani infatti, dalle 9 alle 13, presso il Centro Antifumo dell’U.O. II Pneumologia – Fisiopatologia e Fisiokinesiterapia Respiratoria del P.O. Binaghi sarà possibile per tutti i fumatori che ne faranno richiesta, misurare il tasso di monossido di carbonio nell’aria espirata e il livello di dipendenza fisica alla nicotina. Inoltre verrà fornito materiale informativo e consigli sull’argomento, e indicazioni per chi volesse smettere di fumare. l'equipe medica del Centro è quotidianamente a disposizione (Selargius, via Peretti 2B, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00) per informazioni e appuntamenti.

 

Margherita Sanna

Ultimo aggiornamento Venerdì 01 Giugno 2012 11:52
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner