L'unico dipinto dei Beatles è all'asta negli USA PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Paola Angelotti   
Domenica 16 Settembre 2012 10:10

É stato lo scorso 14 settembre che la casa Philip Weiss di Long Island ha battuto all’asta l’unica opera pittorica dei Beatles. Il dipinto ‘Images of a woman’, che misura 30 x 40 pollici (circa 70 x 100 centimetri), realizzato a acquerello e olio su carta, fu realizzato a Tokyo nell’estate del 1966. Fu il manager del quartetto, Brian Epstein, a donar loro l’occorrente per dipingere quando, per ragioni di sicurezza durante il loro unico tour giapponese, i quattro furono costretti  a restare reclusi per alcuni giorni nella suite presidenziale dell’hotel Hilton. Epstein sistemò il foglio su un tavolo e, posta una lampada al centro, invitò i Beatles a dipingere. L’area dove poggiava la lampada rimase bianca e qui vennero apposte le firme, in corrispondenza dell’angolo dipinto da ognuno. Una volta terminato, fu regalato a Tetsusaburo Shimoyama, dirigente di un’industria di spettacolo giapponese. Battuta all’asta nel 1989 e acquistata da Takao Nishino per 280 mila dollari (circa 500 mila dollari attuali) l’opera venne tenuta per circa tre anni nel suo salotto, quindi, sia per far spazio a delle stampe di Warhol che aveva acquistato, sia per preservarla dall’umido la ripose in altro luogo.

L’asta, che ha per tema il trasporto transoceanico e l’oggettistica del mondo hollywoodiano e musicale, affianca al dipinto un acquerello di Frank Zappa, alcuni oggetti recuperati da celebri naufragi: un salvagente dell’ Andrea Doria e una sedia del Normandie insieme a alcune locandine di concerti, dischi  e foto autografate. Venduta a Nishino per 280 mila dollari, si riteneva che se ne sarebbe potuto ricavare almeno 370 mila euro, l’opera è invece stata battuta per poco più di 155 mila dollari.

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Settembre 2012 10:36