Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Quartu: muore di meningite a 23 anni
A 23 anni non si pensa alla morte. A 23 anni si morde solo la vita, la si rincorre. A 23 anni quando si ha la febbre si pensa di avere l'influenza e che di lì a pochi giorni sarai di nuovo in p…

Quando arriva l'autunno PDF Stampa E-mail
Speciali - Speciali
Scritto da Flavia Attardi   
Sabato 27 Ottobre 2012 11:03

Anche quest’anno ci prepariamo a mettere via bermuda e infradito quando il resto d’Italia ha già tolto dalla naftalina giacconi e stivali. Pare che il fine settimana sarà parecchio umido dunque tanto vale farsene una ragione. Si potrebbe iniziare con una coccola mattutina: colazione lunga, tavolo apparecchiato per benino e luce non troppo forte, ma neppure troppo soffusa, per leggere tutti i giornali che abbiamo ammonticchiato in giro per casa in attesa di avere un attimo tranquillo e sfogliarli con attenzione.

 

Oppure un libro, però che sia quello giusto, con il ‘mood’ adeguato alle circostanze. I Racconti di Dürrenmatt, ad esempio, con la loro torva misantropia,non sono decisamente consigliati. Il rumore della pioggia che batte sui vetri è bello anche così, senza aggiungerci nulla. Se però si sente il bisogno di un sottofondo, che sia musicale: la tv al mattino ci precipita con brutalità nel mondo di fuori (cronaca e commenti sull’attualità) o ci istupidisce chimicamente (programmi di intrattenimento vario) per lasciarci inevitabilmente il down post-lisergico. Vale la pena di riscoprire quella comunemente definita musica ‘da ascensore’, mai troppo invadente. Bene anche Jack Johnson, con il suo To the sea, capace di portarci l’eco di sole e spiagge e piegarci ad un cauto ottimismo nei confronti della vita malgrado tutto e tutti.

Discorso a parte andrebbe fatto per il jazz: balsamico per alcuni, addirittura irritante per altri. Se si appartiene ai primi, la scelta è ampia e dipende dai gusti personali ma la voce di Stacey Kent potrebbe essere un buon viatico per la giornata. Se, invece, l’affinità è con i secondi, si può provare con una selezione di musica classica o qualsiasi contemporaneo non adrenalinico, più adatto al resto della settimana che al week end.

Ora è tutto pronto: fuori la pioggia, dentro la musica giusta, i giornali, il tè fumante con il suo corredo di biscotti, pane e marmellata o affini. Peccato solo quel trillo in sottofondo. E’ fin troppo familiare, è quello del telefonino che non è stato tempestivamente neutralizzato. Lasciarlo squillare a vuoto non è contemplabile. Peccato, perché dopo aver chiuso ci si accorge che l’attimo è fuggito. Sbocconcellando due biscotti e bevendo in fretta il tè, ormai freddo, si pensa alle lavatrici da fare, la spesa, le commissioni e il resto. Peccato per i giornali. Magari domani che è domenica... Magari.

Flavia Attardi

Ultimo aggiornamento Mercoledì 31 Ottobre 2012 17:32
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner