Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Sanremo, la Rai frena Morandi: “Niente canzoni politiche all’Ariston”
Né “Bella ciao” né “Giovinezza” sul palco dell’Ariston il per il Festival di Sanremo 2011. L’ha deciso stamattina il Cda di Viale Mazzini, smontando così d’un colpo il castello …

L'Unione Europea dichiara guerra al fumo PDF Stampa E-mail
Medicina - Medicina
Scritto da Paola Angelotti   
Mercoledì 02 Gennaio 2013 00:00

Dopo lunghe trattative la Commissione Europea presenta le nuove direttive concernenti i prodotti derivati dal tabacco. I nuovi pacchetti di sigarette saranno ricoperti per il 75% da immagini di organi malati, pelle invecchiata e feti malformati, nonostante non sia comunque provato che il fumo sia teratogeno per l’uomo. Recheranno inoltre descrizioni ben più crude sulle conseguenze del tabagismo: la nota dicitura “il fumo uccide” verrà sostituito da “il fumo provoca una morte lenta e dolorosa”.  Le indicazioni che si riferiscono ai tassi di catrame, nicotina e monossido di carbonio, in quanto fuorvianti, verranno sostituite da un messaggio che informa che il tabacco contiene oltre settanta sostanze cancerogene. Antonio Borg, commissario responsabile per la salute ed ex fumatore, spiega che si tratta di misure che possono spaventare, ma può essere necessario shockare le persone perché si liberino dalla dipendenza da nicotina.

Saranno inoltre vietate la vendita delle sigarette slim e di quelle aromatizzate, considerate un’attrattiva per più giovani, per la stessa ragione saranno banditi anche i pacchetti da dieci. Obiettivo della riforma è rendere il fumo meno appetibile, i consumatori non devono essere ingannati, prosegue Borg, i prodotti a base di tabacco devono mantenerne il gusto e l’odore, non aromi fuorvianti o confezioni accattivanti imposti dalle strategie del mercato.

Una nuova regolamentazione sarà adottata anche per le sigarette elettroniche e i prodotti da fumo a base di erbe, entrambi verranno consentiti purché si tengano sotto una determinata soglia e rechino sulla confezione le succitate avvertenze sui danni per la salute. Al di sopra della detta soglia, invece, saranno autorizzati solo se autorizzati come medicinali per il divezzamento da fumo.

Borg auspica inoltre che in Europa si arrivi a fare come in Australia dove le sigarette sono confezionate in pacchetti anonimi. Secondo recenti studi, pubblicati recentemente dal Cancer Council australiano sulla rivista Addiction, la soppressione del logo avrebbe un forte impatto sui fumatori, liberandoli da tutta quella serie di simboli insiti nel brand stesso, sostituendo le immagini positive e vincenti con quelle shock.

Le nuove norme saranno attive entro il 2015, mentre prima di mettere in pratica le norme “no logo” si dovrà attendere ancora qualche milione di morti.

Paola Angelotti

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 02 Gennaio 2013 11:37
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner