Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Momix al Lirico con ‘Bothanica’
Due ore di fortissime suggestioni visive e sonore. Questo è ciò che attende chi deve ancora vedere lo spettacolo di Moses Pendleton in replica a Cagliari fino a domenica 31 gennaio. Il palco d…

Sempre più grave la situazione in Thailandia PDF Stampa E-mail
Esteri - Esteri
Scritto da Sergio Ferrara   
Domenica 16 Maggio 2010 10:11

Peggiora la situazione a Bangkok, capitale della Thailandia. Gli scontri tra i manifestanti, le “camicie rosse”,  e l’esercito sono sempre più frequenti e cruenti. Un corrispondente della  Bbc, Alastair Leithead, è riuscito, utilizzando Twitter, a inviare alla sua sede londinese un breve video che mostra i soldati thailandesi sparare sui dimostranti che sembrano non avere alcuna arma. Il filmato, che sta facendo il giro del mondo grazie al web, mostra, inconfutabilmente, i corpi anti sommossa dell’esercito sparare con gli M16 ad altezza d’uomo nell’area di Rama IV,  la strada a sudest del presidio delle camicie rosse. Il giornalista della televisione britannica parla anche di feriti.

Mentre impazzano gli scontri per le strade il primo ministro Abhisit Vejjajiva ha lanciato un appello in tv affinché si ponga fine alle violenze e si trovi una soluzione pacifica a questa crisi politica senza precedenti per il Paese asiatico. "Oggi - ha detto Vejjajiva rivolgendosi alle camicie rosse - la cosa migliore è mettere fine alle manifestazioni", che "sono infiltrate dai terroristi" e "non sono democratiche".

L’esercito, su mandato del governo, sarebbe pronto a imporre il coprifuoco in alcuni quartieri di Bangkok dove gli scontri sono più duri: in 78 ore sono già 24 le persone rimaste uccise.

Il portavoce dell’esercito, il colonnello Sunsern Kaewkumnerd, ha dichiarato durante una conferenza stampa trasmessa dalla televisione che le nuove misure decise dal governo  riguarderanno per il momento solo  "alcuni quartieri e alcuni assi stradali di Bangkok". Questo permetterà, ha aggiunto il militare, "a polizia e soldati di identificare chiaramente i terroristi".

Il governo ha fatto sapere che unità della sanità sono state incaricate di evacuare donne, bambini e anziani dall'accampamento delle 'camicie rosse' nel centro di Bangkok che a causa del blocco dell'esercito non riceve da giorni cibo e acqua. Proprio nel centro della capitale le “camice rosse” hanno eretto, il 3 aprile scorso, il loro quartier generale: sono più di seimila i manifestanti che si troverebbero in questa “città nella città”.

Chi vorrà lasciare l’accampamento, ha assicurato  Sunsern, non verrà perseguito. Ma per le “camice rosse” questo centro della resistenza all’interno del cuore di Bangkok, come dice Jatuporn Prompan (uno dei leader della protesta contro il governo), rimane "l'unica speranza" per una soluzione pacifica della crisi: "Non possiamo considerare altra possibilità che fare appello alla bontà di re Bhumibol Adulyadej. Credo che numerosi thailandesi ritengano ugualmente che Nostra Maestà è l'unica speranza".

Sergio Ferrara

 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner