Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Il rapporto tra comunicatori e giornalisti
Il rapporto tra comunicatori e giornalisti è certamente fondamentale per entrambe le figure professionali e creare e mantenere un rapporto di fiducia permette a entrambe le parti di svolgere al…

Emergenza uragano Isaac PDF Stampa E-mail
Esteri - Esteri
Scritto da Denise Lai   
Mercoledì 29 Agosto 2012 00:00

È allerta in Louisiana per il passaggio dell’uragano Isaac, retrocesso nelle scorse ore a tempesta tropicale. I danni complessivi, fino ad ora, ammontano a circa un miliardo e mezzo di dollari, con ingenti danni all’energia elettrica, che ha lasciato al buio 650 mila persone. Isaac, che si muove a soli 10 chilometri orari, potrebbe continuare la sua devastazione ancora per qualche giorno, procurando ulteriori disagi alla popolazione. Fortunatamente, dopo Katrina, erano stati costruiti ottimi sistemi di difesa dalle inondazioni, un investimento di oltre 14 miliardi di dollari. Secondo il capo della protezione civile,  Timothy Doody, il livello del fiume Mississippi è salito più del previsto, circa due metri e mezzo. Ma il sindaco della città, Mitch Landrieu, ha tranquillizzato i cittadini, garantendo un buon funzionamento del sistema federale degli argini.


Landrieu aggiunge che “non c’è gente fuggita sui tetti che possa lontanamente avvicinarsi al ricordo di Katrina”. Quest’ultimo però era di categoria tre, a differenza di Isaac che rientra nella categoria uno.
E le persone costrette a rifugiarsi sui tetti delle case ci sono, nella contea di Plaquemines Parish, a sud-est di New Orleans, come sostiene il Presidente Billy Nungesse. Secondo Nungesse, Isaac è stato molto peggio di Katrina, “colpendo più duro di quando la gente pensasse”. Nella riva est del Mississippi, poi, si sono registrati almeno tre metri d’acqua, che hanno costretto centinaia di persone all’evacuazione, soprattutto da Boothville Venice.
Qui i soccorsi hanno lavorato ininterrottamente, cercando di trarre in salvo decine di persone rimaste bloccate a seguito della rottura degli argini, che ha causato un’onda alta circa quattro metri. Era sufficiente dare un’occhiata ai social network, in cui diverse immagini mostravano come la natura devastante abbia sommerso intere cittadine, nelle quali i mezzi di soccorso più efficienti sono stati i motoscafi.
Il Presidente Barack Obama ha immediatamente contattato i governatori del Mississippi, dell’Alabama e della Louisiana, garantendo che “Il Governo federale è pronto”.
Intanto, però, continua l’allerta a New Orleans, dove il sindaco Landrieu ha ordinato il coprifuoco, dal tramonto all’alba del mattino successivo. Il passaggio di Isaac non è certo la situazione adatta alla circolazione dei cittadini, proprio per questo anche altri sceriffi di diverse contee, prendendo esempio dal sindaco, hanno vietato il passaggio nelle strade nelle ore notturne, ore in cui si attende il peggio della tempesta.

Denise Lai

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Marzo 2013 19:25
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner