Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

Anno nuovo e nuove regolamentazioni per le medicine alternative
La svolta finalmente è arrivata per la regolamentazione formativa di alcune medicine complementari, quali l’omeopatia, l’agopuntura e la fitoterapia. Promosso dal Gruppo tecnico interregion…

Maria Vergine PDF Stampa E-mail
Speciali - Speciali
Scritto da Andrea Governi   
Giovedì 15 Agosto 2013 12:08

Quello dell’Assunzione è l’ultimo dogma proclamato dalla Chiesa cattolica nel 1950 da Papa Pio XII attraverso la costituzione apostolica Munificentissimus Deus.

La definizione dogmatica così proclama nella sua ultima parte: ”Pertanto, dopo avere innalzato ancora a Dio supplici istanze, e avere invocato la luce dello Spirito di Verità, a gloria di Dio onnipotente, che ha riversato in Maria Vergine la sua speciale benevolenza a onore del suo Figlio, Re immortale dei secoli e vincitore del peccato e della morte, a maggior gloria della sua augusta Madre e a gioia ed esultanza di tutta la chiesa, per l'autorità di nostro Signore Gesù Cristo, dei santi apostoli Pietro e Paolo e Nostra, pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l'immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo.
Perciò, se alcuno, che Dio non voglia, osasse negare o porre in dubbio volontariamente ciò che da Noi è stato definito, sappia che è venuto meno alla fede divina e cattolica”.
Anche i Vangeli Apocrifi si pronunciano in merito alla testimonianza di quanto accadde alla madre di Cristo, tra questi il Vangelo di Giuseppe di Arimatea e san Giovanni il Teologo.
Dall’analisi di questi testi nasce la differenza tra Assunzione e Dormizione, laddove il secondo termine sta a indicare la credenza ,seppur non dogmatica, della Chiesa Cristiano Ortodossa, secondo cui la Vergine non morì prima di essere innalzata al cielo insieme al corpo ma fu addormentata per poi essere assunta in cielo. Tuttavia anche nella dottrina cristiano cattolica non vi è univocità in merito, infatti la costituzione apostolica che proclamò il dogma non tende a specificare se Maria salì al cielo viva o morta.
Melitone da Sardi, padre apologeta del II sec .d.C. è autore dell’apocrifo “Transito della Beata Vergine Maria”; la testimonianza da lui tramandata viene accostata alle teorie ufologiche che ricollegano o più che altro reperiscono un filo conduttore tra Cristianesimo ed ufo, dando all’ufologia il significato di mezzo di manifestazione sia della Divinità Cristiana che delle altre tradizioni religiose di ogni tempo memorabile.
Disceso l’Angelo del Signore dal cielo, questi portò un ramo di palma del Paradiso a Maria, raccomandandole di farlo portare innanzi alla sua bara il giorno del suo funerale, che sarebbe stato tre giorni dopo l’ annuncio.
Mentre il beato Giovanni si trovava a predicare ad Efeso si produsse un grande terremoto, una nube lo sollevò e lo portò davanti alla porta della casa della Vergine. Maria, vedendo l’apostolo Giovanni gli raccomandò di porre davanti alla bara il ramo di palma del paradiso. Tre giorni dopo tutti gli apostoli furono sollevati su di una nube mentre predicavano la parola di Dio.
Mentre, meravigliati, gli Apostoli discutevano su chi di loro avrebbe dovuto per primo rivolgere le preghiere al Signore, apparve il Cristo, con una schiera di angeli ( nelle icone bizantine vengono raffigurati come luminescenti e intorno a dei dischi volanti! Nella “Dormizione” del pittore Kozma, vengono raffigurati ordigni a forma di bulbo, contenenti ognuno una coppia di angeli piloti!).
Nella parte finale della narrazione apocrifa, Maria è portata in cielo viva ed il Cristo, salutati gli apostoli, è sollevato da una nube fino al cielo e anche gli apostoli furono ricondotti da delle nubi nei luoghi in cui precedentemente si trovavano a predicare la parola del Signore.
Ora, per quanto non ci sarebbe niente di male, non si vuole affermare che la Vergine è stata condotta in cielo da una astronave, ma si tende ad evidenziare come già secoli e secoli fa vi fosse l’idea di mezzi di locomozione estremamente evoluti e che questi mezzi di locomozione vengono  spesso dipinti nell’ iconografia religiosa del Rinascimento come nuvole a forma di dischi volanti.
Per quanto ciò possa sembrare una fantasia non lo è! Le opere d’arte che possono essere ricondotte all’ufologia sono tante. Cosa volevano comunicare i nostri antenati?





 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner