Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

La mamma... è sempre la mamma
Come ogni anno, la seconda domenica di maggio, ricorre la festa della mamma. Dando un rapido sguardo all’impolverato dizionario di italiano, troviamo che la parola madre deriva dal latino mate…

Quanto costa la scuola PDF Stampa E-mail
Scuola - Scuola
Scritto da Sara Atzori   
Lunedì 05 Maggio 2014 10:58

Una delle questioni che una famiglia deve affrontare ogni giorno sono i costi della scuola: i libri di testo, le gite scolastiche, la cancelleria. Nascono numerose difficoltà per permettere a un figlio di frequentare la scuola e molto spesso è necessario fare dei grossi sacrifici.

Secondo le associazioni dei consumatori, l’aumento dei costi, all’inizio dell’anno scolastico, sarebbe stato del 5 % per quanto riguarda i libri, un incremento difficilmente sostenibile per una famiglia media. Coloro che guadagnano maggiormente sono le case editrici, soprattutto alla luce del fatto che ormai i testi di vecchia edizione sono stati rimpiazzati da quelli di nuova edizione. Tanti anni fa sopravvivevano ancora i negozi e i mercatini di libri usati. E gli studenti vendevano i libri dentro le scuole, soprattutto dopo aver conseguito il diploma, sia per agevolare gli altri alunni sia per guadagnare qualche soldino.

Ci sono degli strumenti che è necessario acquistare ogni anno: diario, quaderni e penne. Altri si cambiano a discrezione dei genitori, a seconda dei vizi dei figli che magari desiderano un astuccio nuovo, in modo tale da essere al passo con la moda vigente. Se il proprio figlio si deprime perché è emarginato dai compagni, per via del fatto che non ha lo zaino firmato, la prima reazione di un genitore è quella di intervenire e acquistare tutto ciò che il proprio "cucciolo" desidera affinché sia felice.

Mano a mano, affiorano i primi problemi economici e i genitori sono costretti a chiedere un prestito. Per non parlare dell’uso obbligatorio e del conseguente acquisto di PC e iPod. Inoltre, in alcune scuole c’è il dovere di comprare un determinato materiale di studio, quali dizionari, tavoli da disegno, rapidografi. Si crea, così, un vero e proprio business che è difficile gestire.

Sara Atzori

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Maggio 2014 17:26
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner