Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

L'amore paterno che ha commosso il mondo
Il buon esempio di come si possa essere un padre esemplare viene proprio dal Rajastan, paese nel quale la pratica di sopprimere le neonate facendole morire di fame e di sete è ampiamente diffus…

Pausa pranzo PDF Stampa E-mail
Speciali - Speciali
Scritto da Sara Atzori   
Lunedì 12 Maggio 2014 07:33

Quando si lavora lontano da casa e si ha poco tempo da dedicare al pranzo, la maggior parte delle persone mangia dove capita. Alcuni optano per un ristorante, sia perché possono permetterselo economicamente sia perché vogliono mangiare cibo sano e di cui conoscono la provenienza. Altri preferiscono risparmiare e mangiano nei fast food oppure scelgono di mangiare un panino al bar. E a rimetterci è comunque la salute. E anche il portafoglio.

 

Ogni giorno, c’è un’eccessiva circolazione di denaro nel settore della ristorazione, soprattutto all’ora di pranzo. Si preferisce mangiare "fuori", per una questione di risparmio di tempo e stress. La scelta del luogo in cui pranzare dipende in gran parte dal tipo di lavoro che si svolge: il 70 % dei lavoratori, soprattutto coloro che lavorano nel settore dei trasporti, sono costretti a mangiare un panino o un trancio di pizza, perché il tempo a disposizione è limitato. L’altro 30 %, maggiormente impiegati o lavoratori d’ufficio, preferisce sedersi e mangiare con calma cibo genuino, che genera un numero inferiore di rischi per la salute. Sicuramente, c’è maggior tempo a disposizione, magari un’ora; al contrario, ai trasportatori è concesso qualche minuto, perché devono rispettare gli orari delle consegne previste  nella giornata. In questo caso, la fretta la fa da padrona e il lavoratore non ha la possibilità di godersi il cibo che mangia e rischia anche di star male fisicamente.

La scelta migliore è comunque quella di non saltare il pranzo e di non trasformarlo in un mini snack. È importante avere forza e "alimentare" il nostro cervello, perché l’assunzione di cibo garantisce un’ottima performance lavorativa. È, inoltre, consigliabile non mangiare in piedi e in tempo rapido e non abbuffarsi, perché questo genera malessere e sonnolenza.

Sara Atzori

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Maggio 2014 17:27
 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner