Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

La mania enigmistica
Tutti pazzi per cruciverba, anagrammi, diagrammi! Il mondo dell’enigmistica è un settore in cui si può giocare divertendosi e senza farsi male. Il cervello viene acceso per seguire un proces…

Vaticano e Ufo PDF Stampa E-mail
Mistero - Mistero
Scritto da Andrea Governi   
Giovedì 29 Maggio 2014 17:27

E’ complicato affrontare un discorso che  relazioni la religione Cristiana e la possibilità, sempre più affermata, dell’esistenza di vita extraterrestre. Ciò anche se il Cristianesimo pone al centro del suo messaggio la certezza di una vita diversa e migliore di quella carnale. La vera vita dello spirito. La vita della risurrezione, che tuttavia non priva di valore l’esistenza terrena, ma la considera come un’esperienza passeggera, preparatoria e propedeutica alla vera vita. Un dono di Dio.

Alla luce del fatto che negli ultimi anni la Chiesa ha, seppure tiepidamente, ammesso apertamente la possibilità dell’esistenza di altre forme di vita nell’Universo, potremmo porci numerosissime domande in merito alla differenza a livello evolutivo degli  ipotetici abitanti di altre galassie. La prima è sicuramente: ” Chi sono gli esseri che potrebbero abitare nell’infinità dell’Universo ?” La seconda: ” Perché il Creatore ha ritenuto opportuno separarli dai terrestri che , a tutt’oggi, non vivono nella certezza dell’esistenza di fratelli extracosmici e cosa differenzierebbe le nostre esistenze dalle loro per essere così lontani?” La Terza: “ Se Dio e l’Universo sono infiniti, possono essere la stessa cosa?”.
Ultimamente vi è la tendenza a voler associare il mistero dell’esistenza di altre forme di vita non esplicitamente rivelate al Vaticano. Forse è solo la moda dell’ultimo momento in cui sono pubblicati molti libri che hanno come oggetto sempre e comunque degli intrighi di svariata natura ricollegabili allo Stato Pontificio.  Potrebbero essere il frutto di una trovata economica ma allo stesso tempo l’espressione di legittimi interrogativi che l’uomo si pone e a cui cerca di dare risposta. Sicuramente se l’attenzione generale dell’opinione pubblica è indirizzata verso il Vaticano qualcosa di vero e non speculatorio deve esserci. Qualcosa è tenuta segreta. Forse per la tutela dell’essere umano, forse per interessi di chissà quale tipo.
A quanto pare qualcosa la Chiesa ce lo ha nascosto. Alfredo Lissoni, docente di teologia e autorevole ufologo, autore di “Ufo i codici proibiti”, propone l’analisi di codici segreti della Bibbia, testi che la Chiesa ha tentato di occultare che proverebbero le visite di viaggiatori alieni del cosmo alla nostra civiltà.
Gli amanuensi hanno preservato il sapere e la storia del passato, il loro lavoro fu quello di cronisti e come tali testimoniarono nelle cronache storiche, anche eventi celesti di natura ignota. Tra questi vi è la storia di una “abduction”: Il rapimento alieno avvenne il 15 settembre 1572 in Svizzera. Hans Bouchman, un allevatore cinquantenne di Romerswyl, venne risucchiato in aria mentre rincasando attraversava la foresta. Non lasciò traccia. Testimoni videro solo che veniva sollevato in aria da una forza sconosciuta.  Fu ritrovato cinque giorni dopo, in stato confusionale,  a Milano. Al tempo dei fatti, simili eventi straordinari, erano attribuiti ad angeli o a demoni, ciò a seconda del momento storico che si viveva o a seconda dell’impatto emotivo che tali esperienze creavano nei soggetti protagonisti. Non è l’unico esempio di documenti vaticani dal contenuto alquanto particolare. La stessa iconografia sacra conta numerosi “intrusi” nelle sue opere.
Nel 1957, dieci anni dopo il presunto schianto di un ufo a Roswell, negli Stati Uniti, periodo in cui nacque la vera e propria ufologia, Padre Ulderico Magni, sacerdote con forte predisposizione al paranormale, tenne una conferenza sugli extraterrestri e sugli ufo ai militari statunitensi; ciò è indice del fatto che la Chiesa conoscesse molto di più di qualsiasi altra organizzazione sull’argomento. Come mai presso Castelgandolfo si trova uno degli osservatori astronomici più grandi e tecnologici del mondo? Perché la Chiesa cattolica ha costruito un osservatorio di ricerca radioastronomica sulla montagna sacra dei pellerossa in Arizona?
C’è chi sostiene che il Vaticano si starebbe già preparando ad una catechizzazione degli esseri degli altri mondi, dichiarazione fatta dal gesuita direttore del programma SETI nel 1993. A quanto pare, secondo Lissoni, esisterebbe anche un manuale, noto a pochissimi, su come dovranno comportarsi i cosmonauti missionari cattolici inviati nello spazio.
Se una parte di studiosi e appassionati di ufologia sostengono che la nostra origine è essa stessa di natura extraterrestre, che il nostro Creatore sia in effetti proveniente da un altro mondo, dall’altra parte c’è chi crede all’esistenza di alieni escludendo o semplicemente non considerandoli collegati alla creazione o alla religione.
Davanti ad un groviglio di tesi e studi che paiono far intravedere la luce alla fine del tunnel d’ ipotesi, ma con incerta intermittenza, il Cristianesimo vince su tutti con il dogma del mistero della fede che consente all’uomo una visione parziale, una conoscenza mediata della divinità.

 

L'orologio

Previsioni meteo Italia


Warning: file_get_contents(http://oiswww.eumetsat.org/IPPS/html/MSG/IMAGERY/IR108/COLOR/CENTRALEUROPE/index.htm) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.diario24notizie.com/home/modules/mod_weather/mod_weather.php on line 31
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2020 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner