Ultime notizie

Con "In My Mind Tour" il jazz caraibico sbarca in Sardegna
Le sonorità del jazz e i ritmi caraibici s’incontrano per la prima volta in un nuovo progetto musicale made in Sardinia che fonde alla perfezione originalità del genere e orecchiabilità d…

Leggi tutto...



Le notizie

L'amore paterno che ha commosso il mondo
Il buon esempio di come si possa essere un padre esemplare viene proprio dal Rajastan, paese nel quale la pratica di sopprimere le neonate facendole morire di fame e di sete è ampiamente diffus…

Cultura e spettacolo
Carosello" torna nel palinsesto RAI" PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da francesca columbu   
Venerdì 08 Marzo 2013 00:00

Trascorsi sessant’anni dal suo debutto (1957) la RAI riporta in vita il famoso programma televisivo “Carosello” che per vent’anni ha accompagnato le serate di tanti italiani. La nuova versione sarà trasmessa sul primo canale a fine Marzo, con lo slogan “tutti a letto dopo le 9”. La scelta di riportare nel palinsesto nazionale la famosa trasmissione pubblicitaria arriva a seguito d’importanti rinnovamenti all’interno del Gruppo RAI e in particolare dentro la Sipra, società concessionaria per la pubblicità in tutti i mezzi di comunicazione dell’emittente pubblica (radio, TV e web) che presto cambierà nome in Rai Pubblicità. “Carosello” era uno sketch, per usare un termine dei nostri giorni, della durata di dieci minuti durante i quali venivano trasmessi una serie di filmati stile teatro leggero seguiti da messaggi pubblicitari.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Marzo 2013 20:36
Leggi tutto...
 
Weekend in Europa: a Parigi la grande arte, da Raffaello a Hopper PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Denise Lai   
Domenica 21 Ottobre 2012 12:35

Parigi, la città più romantica del mondo, celebra dall’11 ottobre al 14 gennaio 2013 uno dei più grandi pittori e architetti italiani del Rinascimento, Raffaello Sanzio. Il grande artista, nato a Urbino nel 1483 e morto a Roma nel 1520, a soli 37 anni ebbe, tra le altre cose, la soprintendenza ai lavori della basilica vaticana, progettò il palazzo Branconio dell’Aquila (demolito nel Seicento per dare luogo al colonnato del Bernini) e Villa Madama, sospesa all’epoca di Clemente VII e gravemente danneggiata durante il Sacco di Roma.

Ultimo aggiornamento Sabato 27 Ottobre 2012 15:38
Leggi tutto...
 
Le "Immagini di natura" di Antonello Cocco in mostra a Guspini PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Elio Gola   
Venerdì 17 Agosto 2012 11:04

Non chiamatelo fotografo:  Antonello Cocco , Guspinese DOC, non ama essere definito con un aggettivo che, secondo lui, è riservato ai professionisti; a quelli che con la macchina fotografica si guadagnano da vivere. La sua è una passione, di quelle importanti, a cui dedicare ore ed ore sul campo ad aspettare pazientemente i suoi modelli e altrettante a provare tecniche, selezionare gli scatti e cimentarsi in nuovi contesti.

Ultimo aggiornamento Sabato 18 Agosto 2012 13:02
Leggi tutto...
 
L'unico dipinto dei Beatles è all'asta negli USA PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Paola Angelotti   
Domenica 16 Settembre 2012 10:10

É stato lo scorso 14 settembre che la casa Philip Weiss di Long Island ha battuto all’asta l’unica opera pittorica dei Beatles. Il dipinto ‘Images of a woman’, che misura 30 x 40 pollici (circa 70 x 100 centimetri), realizzato a acquerello e olio su carta, fu realizzato a Tokyo nell’estate del 1966. Fu il manager del quartetto, Brian Epstein, a donar loro l’occorrente per dipingere quando, per ragioni di sicurezza durante il loro unico tour giapponese, i quattro furono costretti  a restare reclusi per alcuni giorni nella suite presidenziale dell’hotel Hilton.

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Settembre 2012 10:36
Leggi tutto...
 
È morto Gore Vidal, l’autore americano che per primo scrisse di omosessualità, in un Paese che forse PDF Stampa E-mail
Cultura e spettacolo - Cultura e spettacolo
Scritto da Denise Lai   
Mercoledì 01 Agosto 2012 00:00

Si è spento martedì, all’età di 86 anni, Gore Vidal, scrittore, saggista e sceneggiatore americano. Da tempo malato, è morto nella sua casa alle Hollywood Hills, così come racconta il nipote Burr Steers, al Los Angeles Times. Vidal diventò famoso per il suo romanzo definito “scandaloso” dalla stampa americana, La statua di sale, scritto nel 1948 a soli 22 anni. Le critiche nacquero dal fatto che lo scrittore affrontò apertamente il tema dell’omosessualità, generando il disappunto dell’immaginario collettivo, non solo americano. Racconta di un amore vero, quello che prova il giovane e bello Jim Willard, appartenente ad una normale famiglia borghese americana, per il suo migliore amico.


Lo stesso autore affermò come il suo redattore provò a fargli capire che con questa pubblicazione avrebbe ottenuto recensioni negative, per almeno vent’anni. La sua carriera e la sua reputazione letteraria, probabilmente, ne avrebbe risentito per tutta la vita. Ma lui non gettò la sua “penna”, anzi, con grande coraggio così rispose: “Se c'è un mio libro che ancora verrà ricordato nel 1968... questa è la fama, o no?”.
La statua di sale è dedicato a Jimmie Trimble, il ragazzo che morto prematuramente in battaglia, aveva acceso il cuore dell’autore.
Dopo la stesura del romanzo, Vidal inizia a collaborare come autore televisivo e teatrale, dando vita a due commedie di successo a Broadway, The Best Man e Visit to a Small Planet, che in seguito verranno adattate anche per la televisione.
Nel 1956 viene assunto dalla grande casa di produzione cinematografica MGM americana (Metro Goldwin Mayer), con la quale tre anni dopo, a Cinecittà, strinse un accordo. Il patto era molto semplice: Vidal voleva tornare ai vecchi tempi, la narrativa probabilmente era quel più lo gratificava. Per questo motivo chiese la rescissione del contratto con due anni di anticipo. In cambio avrebbe partecipato al lavoro di remake, con William Wyler, di Ben-Hur.
Così, con la collaborazione dello sceneggiatore Christopher Fry, Vidal lavorò allo screenplay originale di Karl Tunberg, anche se il suo contributo (e quello di Fry) non furono mai riconosciuti dall’Associazione degli Sceneggiatori.
E dopo un breve periodo di impegni politici in America, fa ritorno in Italia, trasferendosi con il suo compagno Howard Austen prima a Roma, e poi a Ravello, sulla Costiera Amalfitana. Qui viene convocato dal grande Federico Fellini per interpretare se stesso in un lungometraggio: Roma.
Lo scrittore vivrà in Italia per circa trent’anni, fino a quando al compimento del settantanovesimo decide di far ritorno nella sua casa di Los Angeles, spegnendosi dopo qualche anno.

Denise Lai

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Marzo 2013 20:33
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 18

L'orologio

Previsioni meteo Italia

Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2019 EUMETSAT

Copyright - www.passioneducati.com

Autenticazione

User:  Pass:        Forgot Password? Username?

Link consigliato

Banner

Link consigliato

Banner