Un Denzel Washintong da Oscar in Flight Stampa
Cinema - Cinema
Scritto da Claudia Putzolu   
Giovedì 31 Gennaio 2013 13:07

Ha appena debuttato nei cinema italiani il nuovo film di Robert  Zemeckis  (stesso regista dei colossal: Ritorno al futuro e Forrest Gump ), si tratta di Flight che come lascia intuire il titolo parla di un tragico episodio in volo e non solo. Zemeckis dopo aver passato diverso tempo con i piloti della Marina Americana e aver ascoltato le loro imprese più estreme è riuscito a creare un film che parte appunto da un incidente molto suggestivo e realistico, raccontato in ogni dettagli, e che grazie al suo pilota interpretato da Denzel Washington scampa la tragedia o quasi: infatti degli oltre cento passeggeri sei purtroppo perdono la vita. Da qui parte una storia molto profonda di un uomo perseguitato dai sui demoni peggiori: l’alcool e la droga. Il pilota Whitaker che doveva esser riconosciuto come un eroe nazionale viene indagato per omicidio colposo e quindi come responsabile dell’incidente, così si susseguono una serie di eventi forti e coinvolgenti nel  tentativo di discolparsi con un finale commuovente ed inaspettato.

Denzel pur con qualche chilo di troppo esterna sempre gran fascino nel interpretazione di uno dei suoi personaggi più difficili, lo stesso ha dichiarato di aver faticato molto per adattarsi ed immedesimarsi  nel protagonista ma che sicuramente è stato uno dei suoi film più belli e travolgenti.

Si tratta di un genere drammatico, mozzafiato e sentimentale; che fa entrare dentro la mente di un uomo fragile, il quale per mestiere dovrebbe esser un simbolo di responsabilità e legalità schiavo invece di cocaina e vodka, sarà proprio la sua dipendenza, infatti, a giocargli un brutto scherzo.

I critici son rimasti, per la maggior parte, affascinati dal film e da un Denzel “semplicemente straordinario” che farà sicuramente un’ottima figura durante gli Oscar di Febbraio a Los Angeles.

I più severi e delusi  hanno dichiarato che per esser l’ultimo film di Zemeckis era altamente al disotto delle aspettative e che solo la presenza di un attore del calibro di Washintong ha dato un tono in più al film, inoltre lo svolgimento, dopo un inizio così movimentato, ha avuto un proseguo lento e noioso.

Ma nonostante alcuni commenti negativi il film si presenta come uno dei migliori di quest’anno e la visione e sicuramente consigliata a tutti, gli incassi al botteghino ne sono già un’ottima conferma.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Febbraio 2013 15:56