Facebook non resta a guardare! Stampa
Tecnologia - Tecnologia
Scritto da Margherita Sanna   
Sabato 09 Luglio 2011 10:12

Google crea il social network Google + e la chat Hangouts? E Facebook non resta di certo a guardare. Unisce il suo colosso a quello di skype e crea Skypebook, la chat per videochiamare su Facebook. Si fa tutto su facebook: un'icona video permetterà di video chiamare il contatto e se non ci fosse, anche di lasciargli un messaggio. Ma mentre in Google + si può video chiamare contemporaneamente con dieci utenti, qua solo con uno. Non è tutto: nuove funzionalità verranno offerte agli utenti nei prossimi mesi. Per chi non dovesse riuscire a lanciare immediatamente la video chiamata, basterà andare sul sito: https://www.facebook.com/videocalling e da lì potrà accedere alla guida di facebook che introduce all'applicazione. La chat si attiva nella propria chat di facebook, basterà cliccare sull'icona video che apparirà cliccando su uno dei contatti di chat disponibili. Si aprirà una guida di facebook che farà installare un plug in per l'utilizzo di facebook video chat, dopodiché si potrà video chattare in tutta tranquillità. Punto debole del servizio è quello di esser limitato solo agli utenti di Windows, gli altri esclusi. Forse sarà dovuto all'acquisto di Skype da parte di Microsoft il 10 maggio? Certo è che, sebbene dalla nuova applicazione con facebook (che conta ben 750 milioni di utenti) skype dovrebbe guadagnare molto, il suo utilizzo limitato a Microsoft potrebbe scoraggiarne alcuni. Cosa si inventerà allora Mark Zuckerberg, il miliardario più giovane del mondo, inarrestabile nella sua poliedrica genialità? Google + con la sua video chat (che si può utilizzare anche in Linux, ecc), la sua gestione privata degli account che impedisce che colleghi e capo sappiano se non siete a lavoro, soppianterà mai Facebook?

Sicuramente sarà affascinante vedere questa lotta fra social network, simbolo ormai dell'era moderna tanto da entrare perfino nei temi della prima prova. Soprattutto è molto interessante vederne la morale sottesa in questa querelle: bisogna aggiornarsi, costantemente, continuamente. Non fermarsi mai. Non c'è niente di certo. Ed è ancora più interessante se si pensa alla giovane età del fondatore di Facebook: appena 27 anni. Riuscirà ancora una volta Mark Zuckerberg a sbaragliare l'avversario?

 

Margherita Sanna

Ultimo aggiornamento Domenica 10 Luglio 2011 17:55