Da quest'anno a scuola ci si iscrive online Stampa
Sociale - Sociale
Scritto da Paola Angelotti   
Mercoledì 23 Gennaio 2013 00:00

Da quest’anno ci si iscriverà a scuola esclusivamente online. Dopo un iniziale zoppicamento del portale MIUR, dovuto sia al sovraffollamento che alle modifiche apportate all’ultimo momento, la procedura è rapida e snella. È sufficiente avere a portata di mano il proprio codice fiscale insieme con quello dei propri figli e il codice meccanografico della scuola. Qualora non lo si possedesse lo si può facilmente reperibile sul database del portale.

Un’operazione da compiere prima è però decidere in quale scuola iscrivere i propri figli. Sarebbe saggio evitare di scegliere una scuola solo perché più vicina a casa rispetto ad altre o limitarsi al “sentito dire” oppure basarsi sulla presenza delle infrastrutture come lavagne elettroniche, computer, laboratori, bensì verificare gli esiti delle prove INVALSI. In Italia, come in tutti i paesi aderenti all’OCSE, è possibile, infatti, verificare la qualità degli insegnamenti di un istituto scolastico sulla qualità dei risultati degli studenti sulla base di test nazionali standard. Le scuole migliori usano pubblicarli sull’home page del loro sito web, diversamente bisognerà recarsi di persona presso le segreterie delle scuole per richiederle. Un’altra cosa da tenere in conto oltre ai risultati è la tendenza, è quindi opportuno valutare se i risultati dei test di una scuola vadano migliorando rispetto agli anni precedenti o meno.La riforma delle iscrizioni online, voluta dal Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, è in realtà una novità per le scuole, niente più file, se non per quei genitori che non possiedono una linea ADSL cui ogni scuola garantisce assistenza. Penalizzati ancora una volta gli stranieri senza permesso di soggiorno che, se privi di codice fiscale, non potranno iscrivere a scuola i loro bambini.      Paola Angelotti

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Febbraio 2013 18:12